Seguici su

News

Auto: un futuro sempre più roseo per la Cina tra Russia ed Europa


Per i costruttori dalla Cina il futuro sembra sempre più roseo. Le case cinesi non stanno solo accrescendo la loro proiezione internazionale.

Per i costruttori dalla Cina il futuro sembra sempre più roseo. Le Case del Dragone non stanno solo accrescendo progressivamente la loro proiezione internazionale, in particolare in Europa, ma potrebbero anche acquisire enormi benefici in Russia. Occupando lo spazio lasciato libero dai loro concorrenti occidentali.

Le fabbriche automobilistiche cinesi hanno esportato 499.573 veicoli a batteria, 2,6 volte in più rispetto al 2020 e quasi il doppio rispetto al secondo maggior produttore mondiale. La Germania, infatti, ha sì raddoppiato il suo export ma si è fermata a circa 230 mila unità. Mentre gli Stati Uniti sono scesi del 30% a quasi 110.000 unità e il Giappone ha assistito a un miglioramento del 24% ad appena 27.400 unità. La Cina rappresenta il 57,4% della produzione globale di veicoli elettrici (3,99 milioni), a fronte del 22% dell’Europa, del 12% degli Usa e dello 0,9% del Giappone.

Le Case cinesi, fino a pochi anni fa erano totalmente inadeguate a presidiare i mercati internazionali con le loro endotermiche, stanno dunque sfruttando le loro capacità interne nell’elettrico per ampliare progressivamente la loro presenza all’estero e approfittare di alcune “decisioni istituzionali”.

Tra l’altro, l’espansione cinese non è destinata a fermarsi a specifici segmenti del mercato, come le elettriche. Le Case del Dragone sembrano ben posizionate per assumere una posizione preminente anche in Russia approfittando delle conseguenze “diplomatiche” della guerra in Ucraina. I costruttori tedeschi, francesi o giapponesi, come Volkswagen, BMW, Renault o Toyota, hanno deciso di sospendere le loro attività produttive negli impianti russi o di fermare le esportazioni a causa delle sanzioni imposte dai Paesi occidentali.

Il mercato russo

La Cina, che non ha aderito ai provvedimenti sanzionatori occidentali, si dice pronta a “un ruolo di mediazione”. Ma, intanto, sta alla finestra pronta ad approfittare delle conseguenze economiche delle tensioni tra Mosca e l’Occidente. Non a caso, le Case cinesi presenti sul mercato russo non hanno proferito verbo sulle loro intenzioni.

Aziende come Great Wall, proprietaria di una fabbrica a Tula (circa 200 chilometri a Sud di Mosca). Geely, presente in Bielorussia con uno stabilimento vicino Borisov, e Chery, da tempo in trattative con la AvtoTor per assemblare veicoli a Kaliningrad. Hanno acquisito importanti posizioni sul mercato russo e ora potrebbero approfittare della situazione per aumentare ulteriormente la loro presenza. Visto che, in caso di sanzioni prolungate nel tempo, agli occidentali sarà sostanzialmente impedito di operare in Russia.

Infatti, secondo dati riportati da Automotive News, le esportazioni di veicoli “Made in China” verso la Federazione russa sono quasi triplicate nel 2021 fino sfiorare le 123 mila unità, a dimostrazione di quanto la Russia stia diventando sempre più dipendente dalla Cina.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

F1 logo F1 logo
Sport9 ore ago

F1: Porsche non entra, ma ci pensano Ford e Hyundai

La F1 dal 2026 avrà un altro ancora epocale cambiamento, soprattutto per quanto riguarda le Power Unit. L’interesse dei marchi...

toyota logo toyota logo
News9 ore ago

Toyota: addio al mercato auto russo

Anche la famosa casa nipponica della Toyota, da l’addio al mercato russo e la prossima sarà Mazda. Ecco la situazione....

Lamborghini Urus S Lamborghini Urus S
News10 ore ago

Lamborghini Urus: arriva la versione S

Dopo il modello Lamborghini Performante, arriva la versione Urus S, questo modello avrà ovviamente un costo differente. La Lamborghini riesce...

Citroën Oli Citroën Oli
News10 ore ago

Citroen Oli: l’elettrico del futuro che ti porta lontano

Arrivano nuovi prototipi della Citroen, il modello Oli porta delle novità tecnologiche che punta ad una autonomia lunghissima. Citroen Oli...

ExpoMove 2022 ExpoMove 2022
News14 ore ago

ExpoMove 2022: tutto il programma della nuova edizione

È tutto pronto per la nuova edizione di ExpoMove, la fiera dedicata alle nuove soluzioni di mobilità elettrica e sostenibile....

bmw elettrica bmw elettrica
News15 ore ago

BMW: il nuovo assistente vocale collaborerà con Amazon Alexa

Il gruppo BMW ha annunciato un accordo con Amazon per l’utilizzo dell’assistente vocale insieme al popolare Alexa. La prossima generazione...

auto elettriche colonnina ricarica auto elettriche colonnina ricarica
News17 ore ago

Auto elettriche: “con prezzi tanto elevati mobilità privata inaccessibile”

Secondo l’affidabile studio di ricerca Jato Dynamics, la diffusione delle auto elettriche tra i privati è destinata a rimanere inaccessibile....

porsche logo porsche logo
News17 ore ago

Porsche debutta in Borsa: i termini ufficiali

Porsche debutta ufficialmente oggi in Borsa: ecco i termini ufficiali stabiliti dal gruppo Volkswagen per la Casa di Zuffenhausen. I...

Charles Leclerc Charles Leclerc
Sport17 ore ago

Damon Hill: “Ecco cosa manca a Leclerc rispetto a Verstappen”

Con Max Verstappen avanti 116 punti su Charles Leclerc in classifica, Damon Hill ha identificato una caratteristica chiave che sembra...

F1 logo F1 logo
Sport1 giorno ago

F1 2023: Bahrain, i test invernali saranno a febbraio

In Bahrain sono stati ufficializzati i test della F1 stagione 2023, si terranno tre giorni sul circuito di Sakhir. Mentre...

Sport1 giorno ago

F1, ecco perché Marko spera che la vittoria del titolo di Verstappen arrivi dopo Singapore

Max Verstappen potrebbe ipoteticamente aggiudicarsi il Campionato del Mondo già nel Gran Premio di Singapore. Tuttavia, il consulente della Red...

Uber logo Uber logo
News1 giorno ago

Francia: Uber riceve l’aiuto di Stellantis

Stellantis da la mano promessa a Uber per la mobilità in Francia, ecco cosa accade ora in terra transalpina. Il...

Advertisement
Advertisement