Seguici su

News

Aumenti pedaggi autostradali nel 2024: le nuove tariffe in Italia

Telepass casello autostradale

A partire dal 1° gennaio 2024, i pedaggi autostradali in Italia subiranno un incremento del 2,3%, basato sull’indice d’inflazione Nadef.

Dal 1° gennaio 2024, i pedaggi autostradali in Italia subiranno un aumento del 2,3%, determinato dall’indice d’inflazione Nadef. Il governo regolerà eventuali discrepanze attraverso gli aggiornamenti dei Pef (Piani economici finanziari) di ciascuna concessionaria, considerando gli investimenti programmati e altri parametri.

traffico autostrada Italia
Autostrada Italia

Decreti in arrivo: scenari e aspettative

Un decreto interministeriale atteso entro il 31 dicembre fisserà gli incrementi su circa 6 mila chilometri di rete autostradale a pedaggio. Le tariffe si adatteranno all’attuazione degli investimenti e varieranno a seconda della concessionaria coinvolta. Dopo il congelamento degli aumenti fino al 2022 a seguito del crollo del ponte Morandi, questo sarà il secondo aumento dal 2023.

Aumento pedaggi autostradali: prospettive delle principali concessionarie

Autostrade per l’Italia (Aspi), il principale operatore che gestisce la metà della rete autostradale a pedaggio, ha pianificato un investimento massiccio di 1,4 miliardi di euro nel 2024 per la modernizzazione di gallerie, viadotti e barriere di sicurezza. Questo impegno rientra in un piano decennale da 21,5 miliardi di euro, mirato a rigenerare la rete, originariamente costruita cinquant’anni fa, e prolungarne la vita utile di ulteriori 50 anni.

Nel corso del 2023, Aspi ha già ottenuto un aumento complessivo del 3,34%, distribuito tra un +2% dall’1° gennaio e un ulteriore +1,34% dal 1° luglio. Per il prossimo anno, è previsto un ulteriore aumento del +2%. D’altra parte, il secondo operatore di rilievo, il gruppo Astm (Gavio), ha investito 850 milioni di euro nel 2023. Si prospetta la possibilità di un aggiustamento al rialzo delle tariffe gestite dal gruppo, che include la A4 Torino-Milano, la A6 Torino-Savona (Autostrada dei Fiori) e la A15 Parma-La Spezia (Cisa).

Nel contesto di questa dinamica, le tariffe delle autostrade laziali e abruzzesi, precedentemente sotto la gestione del gruppo Toto, rimarranno costanti fino al 2032. Tuttavia, questa stabilità tariffaria è stata imposta dal governo in cambio della restituzione della concessione al gruppo Toto. La decisione governativa introduce un periodo di blocco delle tariffe che inizia dall’1° gennaio 2024 e si estende fino al 2032.

In conclusione, gli aumenti dei pedaggi riflettono gli investimenti programmati per la manutenzione e l’ammodernamento delle autostrade italiane. La regolamentazione governativa è essenziale per garantire un equilibrio tra gli interessi delle concessionarie e la soddisfazione degli utenti.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement
Advertisement

Leggi Anche

Ponte Stretto di Messina, progetto preliminare Ponte Stretto di Messina, progetto preliminare
News20 ore ago

Ponte sullo Stretto di Messina: progetto avanti nonostante le sfide

Matteo Salvini conferma l’inizio dei lavori per il Ponte sullo Stretto di Messina nell’estate 2024 per oltre 13 miliardi. Il...

Alfa Romeo Junior Speciale Alfa Romeo Junior Speciale
News20 ore ago

Alfa Romeo Junior Speciale: dettagli e prezzi delle nuove motorizzazioni

Tutte le caratteristiche, le dotazioni di serie e gli optional disponibili per la nuova Alfa Romeo Junior Speciale. Alfa Romeo...

Nissan Qashqai Nissan Qashqai
News2 giorni ago

Nissan Qashqai, restyling 2024: ecco come cambia

Il nuovo volto della Nissan Qashqai 2024: un restyling estetico audace, innovazioni tecnologiche e motorizzazioni all’avanguardia. La Nissan Qashqai si...

F1 Gran Premio del Bahrain 2024 F1 Gran Premio del Bahrain 2024
Sport2 giorni ago

F1, Gran Premio di Cina 2024: orari e dove vederlo in diretta e streaming

La Formula 1 torna a Shanghai dopo cinque anni, ecco gli orari e i canali dove seguire il Gran Premio...

Maserati GranCabrio Folgore Maserati GranCabrio Folgore
News3 giorni ago

GranCabrio Folgore: rivoluzione elettrica Maserati con tetto apribile

Maserati lancia la sua prima cabriolet elettrica, unendo lusso e prestazioni sportive nel nuovo modello GranCabrio Folgore. Maserati fa il...

Telepass casello autostradale Telepass casello autostradale
News3 giorni ago

Telepass rinnova i piani tariffari: le nuove offerte dal primo luglio

Nuovi piani tariffari di Telepass validi dal 1° luglio 2024: dettagli su Base, Plus, Pay per Use e le anticipazioni...

Alfa Romeo Milano Alfa Romeo Milano
News3 giorni ago

Alfa Romeo, clamoroso: la Milano cambia nome si chiamerà Junior

L’Alfa Romeo Milano cambia nome e diventa Alfa Romeo Junior. Mossa decisa dopo la polemica innescata dal ministro delle Imprese...

MHERO 1 MHERO 1
News4 giorni ago

Mhero 1: ecco l’Hummer cinese che rivoluziona il concetto di off-road elettrico

Mhero 1, il SUV cinese elettrico con prestazioni da primato e un design rivoluzionario. Un’esperienza off-road senza compromessi. L’Mhero 1...

Mercedes-Benz Group AG, sede Stoccarda Mercedes-Benz Group AG, sede Stoccarda
News4 giorni ago

Mercedes-Benz: segnala violazione dati clienti a seguito di attacco hacker

Come Mercedes-Benz Italia sta rispondendo alla violazione dei dati personali dei clienti causata da un attacco hacker. La Mercedes-Benz, tramite...

MotoGP Austin 2024 MotoGP Austin 2024
Sport5 giorni ago

MotoGP, Gran Premio delle Americhe: vittoria strepitosa di Viñales

Viñales si impone in una gara mozzafiato al GP delle Americhe, risalendo dall’11° posto alla vittoria. Acosta e Bastianini completano...

Carlos Tavares Carlos Tavares
News5 giorni ago

Stellantis preannuncia il ritorno di Alfa Romeo e Lancia nel motorsport

Carlos Tavares conferma il ritorno delle icone italiane Alfa Romeo e Lancia nel mondo delle corse: la strategia di Stellantis....

Formula E, logo Formula E, logo
Sport5 giorni ago

Formula E: Pascal Wehrlein vince gara-2 dell’e-Prix di Misano

Formula E, e-Prix di Misano, disastro per Rowland all’ultimo giro: la sua Nissan si Ferma e Lascia Spazio alla Porsche...

Advertisement
Advertisement
nl pixel