Seguici su

Guide

Quanto costa viaggiare in autostrada e perché si pagano? Ecco tutto quello che c’è da sapere

Telepass casello autostradale

Ecco tutto quello che c’è da sapere riguarda alle varie autostrade italiane: quanto costano, come pagarle e perché si pagano.

Quando si decide di partire per un viaggio in auto, uno dei costi da tenere in considerazione è quello legato all’autostrada. Viaggiare in autostrada è conveniente per una questione di tempo rispetto al percorrere strade statali ma i costi sono spesso elevati (soprattutto al Nord Italia) e gli aumenti sono costanti. Ma quanto costa viaggiare in autostrada e perché si pagano al casello a differenze delle altre strade extraurbane? In questo articolo risponderemo a tutto queste domande e non solo.

Perché si paga l’autostrada?

Ma per quale motivo si paga l’autostrada? Il motivo è semplice: la autostrade sono gestite da delle aziende private (come per esempio Autostrade per l’Italia) o non sono gestite direttamente dallo stato, come per esempio le strade extraurbane secondarie.

Telepass casello autostradale
Telepass casello autostradale

I soldi del pedaggio servono a contribuire ai costi di manutenzione, gestione e costruzione delle varie autostrade. Per esempio i lavori di rifacimento del manto stradale o la messa in sicurezza dei cavalcavia viene finanziata, in parte, proprio con il denaro che gli automobilisti versano ai caselli, quando percorrono una determinata autostrada. E poi, ovviamente, come per qualsiasi altra azienda privata, lo scopo dell’imprenditore è quello di trarre un profitto dalla propria attività.

Come pagare l’autostrada

Il pedaggio autostradale, come è noto, si paga al casello. Ci sono vari tipi di pagamenti che vengono accettati: tramite contanti, da versare nelle casse automatica o da dare all’addetto al casello (sono indicate con cartelli e strisce bianche), tramite carta di credito o bancomat (questo tipo di pagamento può essere effettuate attraverso le casse dove è possibile pagare in cantanti oppure in quelle apposite per i pagamenti con le carte che sono indicate con cartelli e strisce blu), tramite Telepass (le corsie sono indicate con cartelli e segnaletica orizzontale gialle).

Il Telepass è certamente il metodo più veloce per pagare l’autostrada perché permette di evitare le code ai caselli: basta imboccare l’apposita corsia rallentando e la sbarra si alzerà automaticamente nel momento in cui il vostro Telepass che dovrete tenere sul cruscotto sarà riconosciuto dal computer.

Pagare con il Telepass conviene?

Il vantaggio del pagare il pedaggio autostradale con il Telepass, come detto in precedenza, è sicuramente quello di poter risparmiare diverso tempo ed evitare lunghe code nelle altre corsie. Ma bisogna sapere che il Telepass ha anche dei costi aggiuntivi.

L’abbonamento, per chi dovesse scegliere l’offerta base, prevede un costo mensile pari a 1.26 euro. Quando si sottoscrivere il contratto bisogna associare il proprio abbonamento al numero di targa del proprio veicolo: il Telepass si associa al conto corrente bancario e ogni volta che si percorre l’autostrada e si effettua il pagamento in questo modo, l’importo da pagare viene detratto automaticamente dal conto.

Autostrade più care in Italia

Ecco quali sono le cinque autostrade più care d’Italia:

A5 Torino-Monte Bianco: al primo posto di questa classifica troviamo la A5, ovvero l’autostrada che da Torino porta alla Valle D’Aosta. Ogni 10 chilometri percorsi si pagano 3,45 euro.

A35 Brescia-Milano: sul podio troviamo anche la A35, autostrada che è stata inaugurata nel 2014, che va da Brescia a Milano passando per Bergomo. Percorrerla costa 2,35 euro ogni 10 chilometri.

A36 Pedemontana Lombarda: è un’autostrada molto breve, appena 21,8 chilometri di percorrenza, ma il costo è molto elevato se rapportato alla quantità di strada che si può percorrere: 2,10 euro ogni 10 chilometri.

A32 Torino-Bardonecchia: troviamo poi un’altra autostrada che da Torino permette di raggiungere le località di montagna, oltre che la Francia, è la A36 il cui costo è di 1,90 euro ogni 10 chilometri.

A12 Sestri Levante- San Pietro in Palazzo: in questo caso più che l’intera tratta autostradale, a essere particolarmente caro è il tratto che va da Sestri Levante a San Pietro in Palazzi il cui costo è di 1,8 euro ogni 10 chilometri.

Perché la benzina in autostrada costa di più?

Nelle autostrade italiane sono presenti varie aree di sosta in cui, oltre che riposare, mangiare o utilizzare i servizi igienici, è possibile anche fare benzina. Ma avrete certamente notato che fare benzina in autostrada costa decisamente di più rispetto alla città.

Come mai la benzina in autostrada è più cara? Il motivo è che i vari gestori delle pompe di benzine hanno costi aggiuntivi rispetto ai colleghi presenti nei centri urbani, devono infatti pagare una concessione ai gestori delle autostrade è per rientrare nei costi devono alzare il prezzo della benzina.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

pompa benzina auto pompa benzina auto
News38 minuti ago

Prezzi carburanti: ecco come risparmiare

Vediamo l’Osservaprezzi di carburanti, per confrontare diesel, benzina, Gpl (gas), metano e anche Gnl a seconda della stazione. Esistono molti...

Mercedes-Benz Group AG, sede Stoccarda Mercedes-Benz Group AG, sede Stoccarda
News1 ora ago

Mercedes: ecco l’evoluzione delle concessionarie

Il marchio Mercedes anticipa le modifiche delle proprie concessionarie, creando sinergia tra digitale e fisico per valorizzare il lusso. Le...

fiat fiat
News2 ore ago

Fiat Panda: gli interni della vettura saranno moderni

L’abitacolo della nuova Fiat Panda sarà molto diverso nel 2024, moderno e innovativo, ecco la situazione attuale. L’anno 2024 potrebbe...

showroom auto showroom auto
News3 ore ago

Auto, mercato italiano: è il peggiore tra i più grandi dell’UE 2022

Immatricolazioni in calo del 4,6%, il peggior mercato è quello italiano di auto tra quelli più grandi d’Europa. Tra le...

Ford Mustang Mach-E Ford Mustang Mach-E
News6 ore ago

Ford Mustang Mach-E: “sforbiciata” ai prezzi negli USA (almeno per ora)

La Ford ha comunicato di aver ridotto i prezzi dell’elettrica Mustang Mach-E sul mercato nordamericano. In risposta alla drastica “sforbiciata”...

Oliver Blume Oliver Blume
News6 ore ago

Auto elettriche, Volkswagen: “no alla guerra dei prezzi”

L’amministratore delegato di Volkswagen, Oliver Blume, dice “no” alla guerra dei prezzi per le auto elettriche avviata da Tesla. La...

Audi, logo 2022 Audi, logo 2022
News7 ore ago

Audi rivoluziona il mondo delle berline con la futurista A8 E-Tron

Audi è pronta a entrare con prepotenza nel mercato delle berline di lusso elettriche, nel 2024 verrà presentata la A8...

Automobili Lamborghini Company Automobili Lamborghini Company
News7 ore ago

Lamborghini: il tempo delle supercar elettriche non è ancora arrivato

Secondo Rouen Mohr, direttore tecnico di Lamborghini, il momento per le supersportive elettriche non è ancora arrivato. La società lavora...

Fabbrica Ferrari Fabbrica Ferrari
News9 ore ago

Ferrari: brevettato il rombo delle supercar elettriche

Ferrari avrebbe depositato il brevetto di un sistema capace di conferire alle auto elettriche un sound inconfondibile. La Ferrari sarebbe...

Carburante Carburante
News9 ore ago

Carburanti, GdF: “a gennaio 989 violazioni su 2.500 controlli”

Sul caro carburanti interviene la Guardia di Finanza, che spiega di aver ravvisato 989 violazioni a gennaio su un totale...

Audi F1 Audi F1
Sport1 giorno ago

F1, Audi: acquistate ufficialmente quote di minoranza Sauber

La notizia era già certa, ora è anche ufficiale, Audi acquista il pacchetto di minoranza del gruppo Sauber F1. Ora...

colonnina ricarica auto elettrica casa colonnina ricarica auto elettrica casa
News1 giorno ago

Bonus carburanti: vale anche per la ricarica auto elettrica

Per quanto riguarda il bonus carburanti, inclusa anche la ricarica d’auto elettrica per non creare disparità di trattamenti. Il cosiddetto...

Advertisement
Advertisement
nl pixel