Seguici su

News

Volkswagen: anche il diesel può essere sostenibile

Logo Volkswagen

La Volkswagen sta studiando una modalità di alimentazione diesel che non inquini, un’innovazione parallela all’elettrificazione.

Da qui al 2030 il gruppo Volkswagen prevede di abbattere le emissioni di carbonio della propria flotta del 40 per cento nel Vecchio Continente. Per realizzare tale obiettivo punterà tanto sull’alimentazione elettrica quanto sui carburanti da residui o materiali riciclati.

Al fine di ridurre in misura drastica il CO2, il colosso della mobilità tedesco ha, infatti, approvato ufficialmente l’impiego di carburanti paraffinici per i proprio modelli equipaggiati di propulsori Diesel TDI di ultima generazione. I combustibili con parti biologiche consentono drastici tagli di anidride carbonica propagata nell’ambiente, stimati tra il 70 e il 95 per cento, in confronto al gasolio convenzionale.

Pertanto, finiscono per espandersi i sentieri battuti da Volkswagen in ottica sostenibilità. Oltre all’accelerazione sul fronte dell’elettrico, il proposito è quello di andare avanti a sviluppare ulteriormente e in maniera sistematica il suo portafoglio prodotti canonico, realizzato con unità a scoppio, e far fronte alle differenti necessità della clientela, nonché alle differenti condizioni e preferenze internazionali in quanto a sistemi di alimentazione.

Carburanti paraffinici

Da fine giugno, per esempio, le vetture Volkswagen con i quattro cilindri hanno modo di ricorrere a carburanti paraffinici. A tal proposito, esiste una vasta gamma. Alcuni derivano da scarti o residui biologici, vedi gli HVO (hydrotrated vegetable oil), oli vegetali trasformati in idrocarburati attraverso una reazione con l’idrogeno, che si possono aggiungere al gasolio in qualsiasi percentuale o addirittura sostituirlo completamente.

“Tramite l’uso di carburanti dal ridotto impatto ambientale nei modelli Volkswagen approvati – ha dichiarato Thomas Garbe, Direttore Carburanti Diesel e Benzina della Volkswagen – permettiamo ai clienti in tutta Europa di ridurre in modo significativo le loro emissioni di CO2, qualora il carburante sia disponibile nella loro zona. Per esempio, l’utilizzo di carburanti paraffinici è un’opzione particolarmente adatta alle aziende con flotte miste, composte sia da auto elettriche sia da auto a combustione”


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

Carburante Carburante
News9 ore ago

Caro carburanti: il governo proroga il taglio delle accise fino al 2 agosto

Nuovamente posticipata la scadenza dello sconto sulle accise entrato in vigore a marzo. Attraverso un decreto legge dei ministri Daniele...

Fabio Quartararo Fabio Quartararo
Sport9 ore ago

MotoGP, Quartararo: “Questa mattina potevo fare meglio”

Parla il leader del campionato di MotoGP, Fabio Quartararo dopo le FP2 del Gran Premio dell’Olanda ad Assen. Queste le...

Moto GP Moto GP
Sport10 ore ago

MotoGP, Gran Premio dell’Olanda: Bagnaia svetta nelle FP2

La Ducati vola come al solito nelle FP2 e prenota virtualmente la pole nel Gran Premio dell’Olanda MotoGP, ecco i...

Max Verstappen Max Verstappen
Sport11 ore ago

F1, Red Bull, Horner: “Non vogliamo un campionato deciso in tribunale”

Il team principal della Red Bull F1, Horner rivela come la metà dei team non rispetteranno il budget cap, servono...

Test Drive Test Drive
Guide11 ore ago

Quali sono le differenze tra sottosterzo e sovrasterzo

Quando parliamo di sottosterzo o sovrasterzo facciamo riferimento ad una perdita di aderenza che porta l’auto a sbandare. Ecco quali...

showroom auto showroom auto
News11 ore ago

Auto usate: la metà delle compravendite riguarda vetture più vecchie di 10 anni

Metà della compravendite delle auto usate ha riguardato vetture con oltre 10 anni d’età nel primo quadrimestre del 2022. Nel...

fiat fiat
News11 ore ago

Auto classiche: meno inquinanti delle elettriche per uno studio

Secondo lo studio di Footman James, fornitore di polizze assicurative, le auto classiche sono meno inquinanti delle vetture elettriche. Le...

stellantis stellantis
News11 ore ago

Stellantis: Vulcan Energy investirà nella filiera del litio

Vulcan Energy entrerà nel capitale d Stellantis con una partecipazione dell’otto percento. Diventerà il secondo azionista di maggioranza. Sono materie...

viritech viritech
News15 ore ago

Viritech Apricale: hypercar Fuel Cell marchiata Pininfarina

Durante la prossima edizione del Goodwood Festival of Speed, i visitatori troveranno in esposizione anche la Viritech Apricale Sarà prodotta...

alfa romeo alfa romeo
News15 ore ago

Alfa Romeo: i modelli sui quali il capo design si starebbe già adoperando

Il capo design di Alfa Romeo, Alejandro Mesonero-Romanos, avrebbe già iniziato a occuparsi di nuovi modelli, alcuni totalmente inediti. Alfa...

Carburante Carburante
News1 giorno ago

Caro carburanti, Giorgetti: “Misure al vaglio”

Il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ammette che sono in corso delle discussioni per far fronte al caro carburanti....

traffico traffico
News1 giorno ago

Delega fiscale: le possibilità novità per gli automobilisti

La legge delega fiscale potrebbe portare delle importanti novità anche agli automobilisti, dalle accise al superbollo. L’attenzione è stata monopolizzata...

Advertisement
Advertisement