Seguici su

News

Mosca: il Parlamento europeo chiede l’embargo su petrolio e gas

carroarmato

Il Parlamento dell’Unione Europea chiede ulteriori misure sanzionatorie contro Mosca, visto il protrarsi del conflitto in Ucraina.

Il Parlamento europeo ha approvato quasi all’unanimità una risoluzione per chiedere provvedimenti contro Mosca data l’invasione dell’Ucraina. Oltretutto, i legislatori hanno invocato un embargo totale e immediato sulle importazioni dalla Russia di petrolio, carbone, combustibile nucleare e gas”.

Scendendo nello specifico, la risoluzione, adottata con 513 voti favorevoli, 22 contrari e 19 astensioni, dispone che le nuove ritorsioni vengano “accompagnate da un’azione volta a continuare ad assicurare la sicurezza dell’approvvigionamento energetico dell’Ue nel breve termine” e da un preciso piano da porre in atto per revocare eventualmente le sanzioni qualora “la Russia adotti provvedimenti intesi a ripristinare l’indipendenza, la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina entro i suoi confini riconosciuti a livello internazionale e ritiri completamente le proprie truppe dal territorio ucraino”

Le sanzioni invocate

Ora la risoluzione andrà sottoposta al giudizio della Commissione, fin qui abbastanza titubante su un possibile inasprimento delle pene a danno della Russia. E altresì dei vari Stati membri, compresi alcuni restii a tagliare la fornitura di petrolio e gas del Paese dell’Est Europa poiché intimoriti di andare incontro a pesanti conseguenze economiche.

I deputati, secondo cui costituisce una priorità “la piena ed efficace attuazione delle sanzioni esistenti in tutta l’Ue e da parte degli alleati internazionali”, hanno avanzato domanda di escludere lo Stato di Vladimir Putin dal G20 e da altre organizzazioni multilaterali (Interpol, Wto, Unesco e non solo) e degli istituti di credito russi dal sistema Swift, nonché il veto a qualsiasi trasporto di merci e all’ingresso nelle acque territoriali e all’attracco nei porti di qualsiasi nave associata alla Russia, il sequestro di ogni bene dei funzionari e degli oligarchi correlati ai regimi di Putin e Lukashenko (Bielorussia).

Si aggiunge la proposta del Parlamento di istituire un tribunale speciale dell’ONU sui “crimini di guerra” perpetrati dall’esercito russo a Bucha e altre località. E messo pressioni affinché si intensifichi la consegna di armi agli ucraini. In conclusione, è stata condannata “fermamente la retorica russa che evoca un possibile ricorso all’uso di armi di distruzione di massa”. Difatti, “tale spiegamento sarebbe inaccettabile e darebbe luogo a gravissime conseguenze”.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

Sport23 minuti ago

Ferrari: dall’estero spingono per Berger come Team Principal

Molte testate estere vendono nell’ex pilota Berger il successore perfetto in Ferrari per il dopo Mattia Binotto. Il successore di...

F1 logo F1 logo
Sport1 ora ago

F1: morto l’ex pilota Patrick Tambay

Scomparso oggi all’età di 71 l’ex pilota di F1 e della Ferrari, Patrick Tambay colpito da una grave malattia degenerativa....

auto elettrica su strada auto elettrica su strada
News22 ore ago

Auto elettriche: potrebbero essere vietate per la crisi energetica

L’auto elettrica potrebbe essere vietata in Svizzera per l’aumento dei costi energetici, sarebbe in quel caso disponibile solo per necessità....

Volkswagen Group Volkswagen Group
News23 ore ago

Volkswagen: nuova fabbrica di batterie in Canada

Il gruppo della Volkswagen vede nello stato canadese il paese giusto per costruire una nuova fabbrica di batterie. Il grande...

Bentley Mulliner Batur, logo Bentley Mulliner Batur, logo
News24 ore ago

Bentley Batur: le prime consegne saranno nel 2023

Sono iniziati i primi test su strada per la Bentley Batus, le prime consegne sono previste solamente l’anno prossimo. La...

McLaren McLaren
News1 giorno ago

McLaren: venduta la collezione di monoposto di F1

Per finanziare le migliorie dell’Artura, l’azionista di maggioranza di McLaren ha venduto la collezione delle sue F1. La Artura può...

ricarica auto elettrica ricarica auto elettrica
News2 giorni ago

Germania, auto elettriche: rischio crollo vendite entro due anni

Lo stop agli incentivi e l’aumento dei costi possono fermare entro due anni le vendite in Germania delle auto elettriche....

Joe Biden Joe Biden
News2 giorni ago

Biden – Macron: segnali positivi per le vetture elettriche

Il presidente americano Biden parla con il presidente francese Macron per la questione delle vetture elettriche. Segnali positivi tra Usa...

Fiat 500 Elettrica Fiat 500 Elettrica
News2 giorni ago

Stellantis leader nelle vendite di vetture a basse emissioni

Il famoso gruppo guidato Carlos Tavares, Stellantis è leader in Italia tra i LEV con la sua 500 e la...

Volkswagen ID.3 2023, design Volkswagen ID.3 2023, design
News2 giorni ago

Volkswagen ID.3: ecco i primi dettagli del restyling

Il marchio Volkswagen ha mostrato i primi dettagli del restyling della ID.3. Che sarà disponibile nell’estate del 2023. La Volkswagen...

F1 logo F1 logo
Sport2 giorni ago

La F1 conferma la cancellazione di un Gran Premio nel 2023

Il ritorno del Gran Premio di Cina non avverrà il prossimo anno, a causa delle rigide restrizioni del Paese sul...

Tesla Semi Truck Tesla Semi Truck
News2 giorni ago

Tesla Semi: al via le consegne del camion elettrico

Come di consueto per le prime consegne di un nuovo mezzo, Tesla ha organizzato un evento nel quale sono state...

Advertisement
Advertisement