Seguici su

News

Obiettivo zero vittime sulla strada, Giovannini: “Non è impossibilè”

Airbag

Il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile Giovannini ha definito l’obiettivo zero vittime sulla strada non impossibile.

L’obiettivo delle zero vittime sulla strada “non è impossibile” sebbene richieda parecchi interventi, dal ricambio del parco auto circolante alla qualità delle strada. Ad assicurarlo, durante un evento, è il ministro delle Infrastrutture e della mobilità, Enrico Giovannini.

Nel corso di un convegno, organizzato in occasione della giornata nazionale in memoria delle vittime della strada, Giovannini ha fatto il punto della situazione sul tema, sempre di stretta attualità. Gli uffici del Ministero sono impegnati nella stesura definitiva del Piano per la sicurezza stradale. Del documento discuteranno associazioni ed esperti “per far sì – ha aggiunto – che costituisca un salto di qualità”, da compiere “in tempi rapidi”.  

I punti chiave

La strategia fa leva su due punti chiave: il primo consiste nella sostituzione dei veicoli in circolazione. “Abbiamo un parco auto molto vecchio ha constatato Giovannini -. Dobbiamo procedere a un ricambio perché troppe macchine, autobus e mezzi pesanti non sono dotati di strumenti di sicurezza adeguati. Dobbiamo lavorare con le case produttrici e favorire questo ricambio con degli incentivi”

L’altro aspetto cruciale riguarda le strade: “Per troppi anni è mancato l’adeguamento per la sicurezza, soprattutto delle strade provinciali, regionali e comunali. Abbiamo previsto un investimento di oltre 3 miliardi per quelle regionali e provinciali perché la sicurezza passa anche per l’adeguamento delle nostre strade”.

Tra gli interventi al vaglio anche quelli inerenti alle infrastrutture, molto invecchiate” delle autostrade. “Crediamo che l’investimento che immaginiamo di fare possa fare la differenza – ha detto Giovannini – e stiamo trovando una grande disponibilità da parte dei concessionari”

L’indagine dell’Anas mostra “una situazione ancora totalmente insoddisfacente in termini di utilizzo delle cinture di sicurezza, dei dispositivi per i bambini, e così via”. In ambito della formazione “abbiamo bisogno di fare moltissimo”, ha spiegato il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile. “I pedoni hanno bisogno di essere maggiormente educati al rispetto degli altri”, ha concluso Giovannini.  


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

Carburante Carburante
News10 ore ago

Caro carburanti: il governo proroga il taglio delle accise fino al 2 agosto

Nuovamente posticipata la scadenza dello sconto sulle accise entrato in vigore a marzo. Attraverso un decreto legge dei ministri Daniele...

Fabio Quartararo Fabio Quartararo
Sport10 ore ago

MotoGP, Quartararo: “Questa mattina potevo fare meglio”

Parla il leader del campionato di MotoGP, Fabio Quartararo dopo le FP2 del Gran Premio dell’Olanda ad Assen. Queste le...

Moto GP Moto GP
Sport11 ore ago

MotoGP, Gran Premio dell’Olanda: Bagnaia svetta nelle FP2

La Ducati vola come al solito nelle FP2 e prenota virtualmente la pole nel Gran Premio dell’Olanda MotoGP, ecco i...

Max Verstappen Max Verstappen
Sport12 ore ago

F1, Red Bull, Horner: “Non vogliamo un campionato deciso in tribunale”

Il team principal della Red Bull F1, Horner rivela come la metà dei team non rispetteranno il budget cap, servono...

Test Drive Test Drive
Guide12 ore ago

Quali sono le differenze tra sottosterzo e sovrasterzo

Quando parliamo di sottosterzo o sovrasterzo facciamo riferimento ad una perdita di aderenza che porta l’auto a sbandare. Ecco quali...

showroom auto showroom auto
News12 ore ago

Auto usate: la metà delle compravendite riguarda vetture più vecchie di 10 anni

Metà della compravendite delle auto usate ha riguardato vetture con oltre 10 anni d’età nel primo quadrimestre del 2022. Nel...

fiat fiat
News12 ore ago

Auto classiche: meno inquinanti delle elettriche per uno studio

Secondo lo studio di Footman James, fornitore di polizze assicurative, le auto classiche sono meno inquinanti delle vetture elettriche. Le...

stellantis stellantis
News13 ore ago

Stellantis: Vulcan Energy investirà nella filiera del litio

Vulcan Energy entrerà nel capitale d Stellantis con una partecipazione dell’otto percento. Diventerà il secondo azionista di maggioranza. Sono materie...

viritech viritech
News17 ore ago

Viritech Apricale: hypercar Fuel Cell marchiata Pininfarina

Durante la prossima edizione del Goodwood Festival of Speed, i visitatori troveranno in esposizione anche la Viritech Apricale Sarà prodotta...

alfa romeo alfa romeo
News17 ore ago

Alfa Romeo: i modelli sui quali il capo design si starebbe già adoperando

Il capo design di Alfa Romeo, Alejandro Mesonero-Romanos, avrebbe già iniziato a occuparsi di nuovi modelli, alcuni totalmente inediti. Alfa...

Carburante Carburante
News1 giorno ago

Caro carburanti, Giorgetti: “Misure al vaglio”

Il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ammette che sono in corso delle discussioni per far fronte al caro carburanti....

traffico traffico
News1 giorno ago

Delega fiscale: le possibilità novità per gli automobilisti

La legge delega fiscale potrebbe portare delle importanti novità anche agli automobilisti, dalle accise al superbollo. L’attenzione è stata monopolizzata...

Advertisement
Advertisement