Seguici su

News

Tragedia alla Dakar: il motociclista spagnolo non ce l’ha fatta

Dakar, logo

Carles Falcón non ce l’ha fatta, troppo gravi le ferite riportate dopo la rovinosa caduta dalla sua moto nella seconda tappa della Dakar.

Il mondo del motorsport è stato recentemente colpito da una notizia tragica: il decesso del motociclista Carles Falcón. Il pilota spagnolo, originario di Tarragona e di 45 anni, ha perso la vita a seguito di un incidente avvenuto durante la seconda tappa del rally Dakar 2024 in Arabia Saudita. Dopo aver percorso più di 400 km, Falcón ha subito una grave caduta mentre era in sella alla sua moto, causando lesioni critiche.

Le condizioni di Falcón sono apparse critiche sin dall’inizio. Il pilota ha sofferto di un edema cerebrale a seguito della frattura della vertebra C2, oltre a gravi fratture in diverse parti del corpo, tra cui cinque costole, il polso sinistro e la clavicola. Dopo essere stato indotto in coma all’ospedale di Riyadh, è stato rimpatriato in Spagna tre giorni prima del suo decesso, nella speranza di una migliore assistenza medica.

Falcón stava partecipando alla sua seconda Dakar, nella categoria Original by Motul, una sfida particolarmente esigente riservata a quei piloti che competono senza assistenza tecnica. Questo format richiede ai motociclisti di effettuare autonomamente le riparazioni ai loro mezzi al termine di ogni tappa estenuante, aggiungendo un ulteriore livello di difficoltà alla gara.

La sua morte ha riacceso le discussioni sulla sicurezza nel rally Dakar, un evento noto per il suo elevato livello di pericolo. Il TwinTrail Racing Team, al quale apparteneva Falcón, ha espresso il proprio cordoglio e ricordato il pilota come un atleta coraggioso e appassionato. La scomparsa di Falcón è un triste promemoria dei rischi associati a uno degli eventi più duri e impegnativi del motorsport.

Carles Falcon, il comunicato sulla morte

Questo il comunicato ufficiale dell’organizzazione della Dakar Rally: “È con grande tristezza che abbiamo appreso dalla sua famiglia la morte del pilota spagnolo Carles Falcon. Nella speciale della seconda tappa da Al Henakiyah a Al Duwadimi, il corridore ha subito una pesante caduta dopo 448 km. Le équipe mediche, intervenute tempestivamente sul posto, hanno potuto valutare la gravità delle sue condizioni. È stato trasportato in aereo all’ospedale di Al Duwadimi, prima di essere portato all’ospedale di Riyadh e poi rimpatriato in Spagna pochi giorni dopo. Nonostante i migliori sforzi dei medici, il pilota è morto a causa delle ferite riportate”.

“Carles Falcon, 45 anni, partecipava alla Dakar per la seconda volta. Ha concluso 68° nel 2022 e ha preso parte alla categoria bikers non assistiti, nella quale ha concluso al 16° posto nella classifica generale finale. Quest’anno si è iscritto con il TwinTrail Racing Team. Originario di Tarragona e appassionato pilota di trial, è stato guida turistica in moto e istruttore di fuoristrada”.

“Gli organizzatori e i concorrenti della Dakar esprimono le loro più sincere condoglianze alla sua famiglia e ai suoi amici”.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement
Advertisement

Leggi Anche

Audi e-tron GT, gamma Audi e-tron GT, gamma
News1 giorno ago

Audi e-tron GT 2024: aggiornamenti, prestazioni e prezzi

Le ultime novità dell’Audi e-tron GT 2024, con potenza aumentata, design rinnovato e tecnologie all’avanguardia. L’Audi e-tron GT, l’ammiraglia elettrica...

Fisker Ronin Fisker Ronin
News1 giorno ago

Fisker dichiarato il fallimento: la fine della startup elettrica

Fisker, la startup americana di auto elettriche fondata nel 2016, dichiara fallimento. Le cause e i prossimi passi. Fondata nel...

Hispano Suiza Carmen Sagrera Hispano Suiza Carmen Sagrera
News2 giorni ago

Hispano Suiza Carmen Sagrera: hypercar elettrica da 1.115 CV

La nuova Hispano Suiza Carmen Sagrera, una hypercar elettrica da 1.115 CV con un’autonomia di 480 km. Debutta al Goodwood...

Tesla Tesla
News2 giorni ago

Tesla: tre nuovi modelli promessi da Elon Musk entro il 2025

Le ultime novità annunciate da Elon Musk durante l’assemblea degli azionisti Tesla. Entro il 2025, arriveranno tre nuovi modelli. Durante...

grandine_auto grandine_auto
News3 giorni ago

Assicurazioni auto per danni meteo in crescita: grandine e frane

Come i cambiamenti climatici stanno influenzando le polizze assicurative per auto. Grandine, frane e polvere sahariana aumentano i costi. Negli...

24 Ore di Le Mans 2023, Ferrari 499P, Antonio Fuoco, Miguel Molina, Nicklas Nielsen 24 Ore di Le Mans 2023, Ferrari 499P, Antonio Fuoco, Miguel Molina, Nicklas Nielsen
Sport3 giorni ago

Ferrari trionfa alla 24 Ore di Le Mans 2024: vittoria epica

Come la Ferrari ha conquistato la 24 Ore di Le Mans 2024 con una strategia audace e una guida impeccabile...

Fiat Grande Panda Fiat Grande Panda
News4 giorni ago

FIAT Grande Panda: nuovo modello ibrido ed elettrico per il 2024

Arriva la nuovissima FIAT Grande Panda, un’auto ibrida ed elettrica che segna il futuro della mobilità urbana. FIAT ha annunciato...

stellantis stellantis
News4 giorni ago

Stellantis: arrivano nuovi modelli entro l’anno 2027

I nuovi modelli di Stellantis previsti entro il 2027, tra Jeep, Fiat e altri brand, con un focus su piattaforme...

Proteggere auto dal sole, parasole sul parabrezza Proteggere auto dal sole, parasole sul parabrezza
Guide5 giorni ago

Proteggere l’auto dal sole: ecco come fare

Ecco quali sono i migliori metodi per proteggere l’auto dal sole e del caldo estivo per evitare che si trasformi...

BMW M2 BMW M2
News6 giorni ago

BMW M2: nuova versione da 480 CV

La nuova BMW M2 con 480 CV, aggiornamenti estetici e tecnologici. Produzione a partire da agosto e dettagli su prestazioni....

Alpine A290 Alpine A290
News6 giorni ago

Alpine A290: la nuova citycar sportiva elettrica

Alpine A290, la citycar sportiva che segna l’inizio della nuova era elettrica del marchio. Design accattivante e prestazioni eccezionali. Alpine,...

mezzi pubblici mezzi pubblici
News1 settimana ago

Italia: troppo amore per le auto e pochi mezzi pubblici

Perché l’Italia è ai primi posti per il numero di auto ma fatica a sviluppare una rete efficiente di trasporti...

Advertisement
Advertisement
nl pixel