Seguici su

News

2035: la questione biocarburanti

biocarburanti

L’accordo sugli e-fuel tra la Commissione Europea e la Germania, fatto sabato scorso, non ha ancora definitivamente chiuso la delicata partita sui biocarburanti.

La situazione riguardante i biocarburanti non è ancora del tutto risolta, nonostante l’accordo raggiunto sabato tra la Commissione Europea e il Ministero tedesco dei Trasporti riguardo agli e-fuel. Il Vicepresidente della Commissione Europea, Frans Timmermans, ha annunciato che l’autorità intende prendere provvedimenti legali per dare attuazione all’orientamento espresso attraverso un allegato non vincolante, che consentirà la vendita di automobili con motori a combustione anche dopo l’entrata in vigore della norma che impone l’uso di veicoli a emissioni zero a partire dal 2035.

Attualmente, la Commissione prevede di presentare un ulteriore regolamento di attuazione per l’omologazione di veicoli alimentati esclusivamente con carburanti rinnovabili di origine non biologica, che escludono quindi i biocarburanti prodotti da biomasse e materie prime di origine vegetale, subito dopo l’adozione del regolamento sul phase out da parte del Parlamento Europeo e del Consiglio.

Le prossime fasi

La Commissione Europea ha l’intenzione di far passare inizialmente la legislazione originale che consente solo la vendita di auto elettriche, ottenendo una vittoria sui paesi contrari (tra cui l’Italia) e impedendo che la proposta debba riprendere il suo iter legislativo dall’inizio, lasciando spazio a successive aggiunte tecniche per soddisfare le richieste tedesche.

La Germania, tuttavia, chiedeva garanzie sul fatto che l’apertura agli e-fuel venisse mantenuta anche se il Parlamento europeo o i tribunali bloccassero qualsiasi modifica successiva alla legislazione sulle emissioni zero a partire dal 2035. L’accordo raggiunto con Berlino prevede che la Commissione riveda il testo di legge sul divieto ai motori termici se i legislatori dell’UE dovessero riuscire a bloccare l’adozione di un allegato tecnico relativo alla compatibilità degli e-fuel con gli standard di emissione di CO2 concordati. I ministri dell’energia degli Stati membri dell’UE potranno firmare la proposta originale, avendo soddisfatto le richieste della Germania, ritenute fondamentali per l’industria automobilistica del paese.

Anche se alcuni produttori tedeschi di fascia alta hanno effettuato enormi investimenti sulla transizione alla mobilità elettrica, da tempo cercano di sostenere soluzioni per mantenere in vita la produzione di auto a motore a combustione dopo la fatidica data, a beneficio anche dei componentisti. Saranno ancora necessari diversi mesi per un accordo definitivo sulla normativa relativa agli e-fuel, poiché gli standard tecnici necessari per evitare frodi sui veicoli abilitati al loro utilizzo non sono ancora stati chiariti.

biocarburanti
biocarburanti

La posizione dell’Italia

L’Italia sta cercando di inserirsi in questo spazio per far sì che i biocombustibili, la cui produzione sta assumendo rilevanza nel nostro paese, possano rientrare nella definizione di “combustibili neutri in termini di emissioni di CO2” utilizzata nel “Considerando 11” del regolamento già approvato dal Parlamento europeo, insieme agli e-fuel cari alla Germania.

Infatti, la richiesta da parte del Governo alla riunione degli ambasciatori è quella di prendere più tempo per riflettere e approfondire quanto contenuti nella dichiarazione sugli e-Fuel che, come detto, la Commissione allegherà al provvedimento, secondo l’Italia il contenuto cambierebbe in maniera sostanziale le condizioni d’interpretazione e attuazione del regolamento. L’intento è quello che la dichiarazione non faccia parte dei punti per i quali è prevista domani dal discussione in sede di Consiglio dell’energia.

Gilberto Pichetto Fratin, ministro dell’Ambiente e della sicurezza energetica, ha affermato: “Stiamo perdendo un pò la bussola: abbiamo iniziato la battaglia 2 anni fa per difendere il motore endotermico. La tecnologia è tale da lasciare la porta aperta all’endotermico. Se parliamo di decarbonizzazione rispetto agli e-Fuel, che ci saranno tra dieci anni, noi abbiamo i biocarburanti che ci sono subito. È il caso di fare un ragionamento complessivo su quanto emettono e quanto hanno assorbito nella fase precedente visto che usano vegetali”.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement
Advertisement

Leggi Anche

tassa auto tassa auto
News2 ore ago

Rc Auto: nel 2024 aumentano i prezzi delle polizze

Nel primo trimestre del 2024, il prezzo medio delle polizze Rc Auto è aumentato del 7,2%. Gli assicurati più giovani...

Audi RS 4 Avant edition 25 years Audi RS 4 Avant edition 25 years
News3 ore ago

Audi RS 4 Avant edition 25 years: un’edizione limitata per l’anniversario

Per il 25° anniversario della RS 4, Audi lancia l’RS 4 Avant edition 25 years. Solo 250 unità con dinamiche...

autovelox autovelox
News23 ore ago

Autovelox, rivoluzione dal 28 maggio: il nuovo decreto cambia le regole

In arrivo nuove norme per gli autovelox in vigore dal 28 maggio: ecco cosa dice il nuovo decreto ministeriale. Il...

Lancia Ypsilon HF Lancia Ypsilon HF
News23 ore ago

Ypsilon HF: la nuova elettrica da 240 cavalli di Lancia

La nuova Lancia Ypsilon HF da 240 cavalli, un’elettrica sportiva che rivoluzionerà le prestazioni del marchio. La Lancia ha recentemente...

concessionaria auto clienti concessionaria auto clienti
Guide1 giorno ago

Tutto sul leasing auto: come funziona e quanto costa

Agevolazioni, vantaggi, meno preoccupazioni sul calo di valore della vostra auto, questi sono gli aspetti principali che occorre tenere ben...

Charles Leclerc Charles Leclerc
Sport2 giorni ago

F1, Gran Premio di Monaco 2024: vince Leclerc, Sainz a podio

Charles Leclerc vince il Gran Premio di Monaco 2024, difendendo la pole position e portando la Ferrari al successo. Charles...

Francesco "Pecco" Bagnaia Francesco "Pecco" Bagnaia
Sport2 giorni ago

MotoGP, GP Catalogna 2024: torna alla vittoria di Bagnaia

L’analisi completa del GP di Catalogna 2024 di MotoGP. I dettagli sulla gara, le prestazioni di Francesco Bagnaia e Marc...

Formula E, logo Formula E, logo
Sport2 giorni ago

Formula E 2024, E-Prix di Shanghai: i risultati dei due round

Mitch Evans vince il primo Shanghai E-Prix con un sorpasso all’ultimo giro, mentre Antonio Felix da Costa trionfa nella seconda...

Charles Leclerc Charles Leclerc
Sport3 giorni ago

F1, Gran Premio di Monaco 2024: Leclerc in pole, male Verstappen

Charles Leclerc conquista la pole position a Monaco per la terza volta con Ferrari. Sorprese nelle qualifiche, Verstappen solo sesto....

MotoGP Valencia 2023 MotoGP Valencia 2023
Sport3 giorni ago

MotoGP Catalogna: Espargaro trionfa, Bagnaia cade all’ultimo giro

Nella MotoGP Sprint di Catalogna, Espargaro vince dopo la caduta di Bagnaia. Marquez e Acosta completano il podio. La Sprint...

incidente stradale incidente stradale
News4 giorni ago

Sicurezza stradale: ecco i paesi europei più pericolosi

L’Italia si colloca in una triste classifica europea sulle morti stradali, con dati che mostrano un miglioramento nel tempo ma...

giovani, auto giovani, auto
Guide4 giorni ago

Viaggi in auto da sogno: i migliori itinerari in Italia e non solo

Un viaggio in auto può trasformarsi in un’esperienza indimenticabile: ecco i migliori itinerari che si possono fare in Italia e...

Advertisement
Advertisement
nl pixel