Seguici su

Guide

Segnali stradali di pericolo: ecco quali sono

Segnale pericolo, cartello doppia curva pericolosa

Ecco quali sono tutti i segnali di pericolo che possiamo incontrare sulle varie strade e a cui dobbiamo mostrare molta attenzione.

I cartelli stradali si dividono in tre grandi macrocategorie: i segnali di prescrizione, i segnali di indicazioni e i segnali di pericolo. In questo articolo ci soffermiamo proprio su quest’ultimo tipo di cartelli stradali che è bene saper riconoscere perché ci mettono all’erta sulle possibile insidie presenti sulla strada (come per esempio la strada sdrucciolevole o una curva pericolosa da dover affrontare) o i pericoli che possono arrivare dal di fuori della carreggiata, come la presenza di animali nella zona o di bambini nel caso in cui si trovi, per esempio, nei pressi di una scuola. Vediamo allora tutto quello che c’è da sapere sui segnali stradali di pericolo.

Segnali stradali di pericolo: come riconoscerli

I segnali di pericolo si possono facilmente riconoscere grazie alla loro forma triangolare con il bordo rosso, la parte centrale bianca con un disegno in nero. C’è però un’eccezione rappresentata dai cartelli che segnalano la presenza di un passaggio a livello e la Croce di Sant’Andrea che hanno forme differenti.

segnali stradali
segnali stradali

I primi sono dei rettangoli verticali bianchi con delle strisce diagonali rossi, i secondi, che possiamo trovare sempre in prossimità dei passaggi a livello, hanno invece proprio la forma della Croce di Sant’Andrea, ovvero due rettangoli incrociati a formare una grande X (o in alcuni casi anche una doppia X).

Quali sono i cartelli di pericolo

Come detto in precedenza, a eccezione della Croce di Sant’Andrea e dei pannelli del passaggio a livello, tutti gli altri segnali stradali di pericolo sono triangolari, con il bordo rosso e un disegno al centro. Vediamo quali sono i principali:

Pericolo generico: al centro ha disegnato un punto esclamativo, indica di prestare attenzione su quella strada perché si potrebbe incontrare qualche pericolo.

Strada dissestata: al centro troviamo una strada con due gobbe e indica che il manto stradale non è regolare.

Segnale di dosso: è facile da riconoscere perché al centro è disegnato proprio un dosso, rappresentato come una sorta di gobba sulla strada.

Segnale di cunetta: è simile al segnale di dosso, ma anziché esserci disegnata una gobba sulla strada, c’è raffigurata una rientranza.

Curva pericolosa: al centro troviamo una freccia che può curvare o a destra o a sinistra, a seconda di dove sia la curva pericolosa che dovremo affrontare rallentando.

Doppia curva pericolosa: la freccia in questo caso assume la forma di una sorta di N, in questo caso vuol dire che la prima curva pericolosa è a destra e la seconda è a sinistra. Se la N è al contrario vuol dire che la prima curva pericolosa è a sinistra e la seconda è a destra.

Segnale pericolo, cartello doppia curva pericolosa
Segnale pericolo, cartello doppia curva pericolosa

Passaggio a livello con barriere: è segnalato tramite il disegno di una staccionata.

Attraversamento ferroviario a livello senza barriera: se non ci sono delle barriere a separare le rotaie del treno dalla strada troveremo questo cartello in cui è raffigurata una locomotiva.

Attraversamento tram: al centro è disegnato un trama. Ricordatevi che in città il tram ha sempre la precedenza sugli altri mezzi.

Attraversamento pedonale: indica la presenza di strisce pedonali e al centro è disegnato un omino che cammina sulle strisce pedonali.

Attraversamento ciclabile: indica la presenza di un attraversando ciclabile ed è raffigurato al centro un omino che viaggia in bicicletta.

Discesa pericolosa: è disegnata una strada che pende verso il basso da sinistra verso destra ed è indicata la percentuale della pendenza.

Salita ripida: è disegnata una strada che sale verso l’alto da sinistra verso destra ed è indicata la percentuale della pendenza.

Restringimento carreggiata: vuol dire che la strada che stiamo percorrendo si ristringerà a breve, se il restringimento è da entrambi i lati troveremo disegnati due rete parallele che si avvicinano nell’estremità superiore, se è solo da un lato solamente una delle due estremità delle rete si avvicinerà all’altra.

Ponte mobile: è posto in prossimità dei fiumi in cui il ponte si può sollevare per far passare le navi. C’è disegnato un ponte che si sta alzando.

Strada sdrucciolevole: è disegnata un’auto che proceda a zig-zag è indica una strada scivolosa, viscida, in cui si rischia di perdere il controllo della propria vettura.

Presenza di animali: se trovate disegnate una mucca vuole dire che nella zona sono presenti animali domestici che potrebbero attraversare la strada, se c’è disegnato un cervo indica la presenza di animali selvatici che potrebbero attraversare all’improvviso la strada.

Presenza di bambini in zona: è posto solitamente vicino alle scuole o ai parchi e indica la presenza di bambini nella zona. Nel cartello sono rappresentati due bambini con le cartelle.

Doppio senso di cirocolazione: indica che quella strada, anche se stretta, può essere percorsa in entrambe le direzioni e al centro troviamo disegnati due freccia, una che indica verso l’alto, l’altra che indica verso il basso.

Banchina portuale: indica la presenza di una banchina attraverso il disegno di un’auto che sta cadendo in mare.

Presenza pietrisco: indica di fare attenzione alla presenza di ghiaia e pietrisco sulla strada che potrebbe essere involontariamente scagliato verso le altre auto. E’ indica con un’auto e delle pietrine che vengono lanciate dalle ruote.

Caduta massi: è un cartello di pericolo che si trova generalmente in montagne, è indica la possibilità delle caduta di pietre dal costone della montagna che stiamo affiancando.

Presenza semaforo: indica la presenza di un semaforo che può essere verticale (disegno con tre pallini corolarti, rosso, giallo e verde, verticali) o orizzontale (disegno con tre pallini corolarti, rosso, giallo e verde, orizzontali)

Raffiche di vento: segnale di fare attenzione alle raffiche di vento attraverso il disegno di una manica a vento.

Pericolo di incendio: lo riconosciamo perché troviamo disegnato un albero che sta prendendo fuoco.

Circolazione rotatorio: indica la presenza di una rotatoria attraverso il disegno di tre frecce che formano un cerchio.

Banchina cedevole: indica di prestare attenzione al fatto che la banchina della strada potrebbe cedere. E’ raffigurata un’auto con le ruote di destra fuori dalla carreggiata.

Croce di Sant’Andrea e pannelli passaggio a livello: indicano la presenza di un passaggio a livello e, come detto in precedenza, hanno forme differenti rispetto agli altri segnali di pericolo.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

sentenza sentenza
News2 ore ago

Rc Auto: L’Antitrust multa Generali e UnipolSai

L’antitrust ha multato le assicurazioni Generali e UnipolSai per aver adottato pratiche scorrette a livello commerciale. Sono state multate due...

nascar nascar
Sport3 ore ago

Nascar: possibile categoria elettrica da 1000cv

La Nascar valuta la creazione di una categoria per le auto elettriche, potrebbe esserci una gara dimostrativa già nel 2023....

lancia logo lancia logo
News3 ore ago

Lancia: manca poco per il ritorno in Europa

Nell’anno 2024 ci sarà il ritorno di Lancia in Europa, queste tutte le novità in vista di quell’anno nel mercato....

News4 ore ago

Autogrill: possono cambiare dopo 63 anni di servizio

La multinazionale italiana Autogrill S.p.A può cambiare dopo 63 anni di storia per un accordo Dufry, società di ristorazione e...

bentley bentley
News6 ore ago

Bentley Mulliner Batur: nuovi dettagli in un teaser

Bentley ha svelato con un teaser nuovi dettagli sulla Batur, la nuova GT Sport del reparto Mulliner: presentazione il 21...

News6 ore ago

Musk vende milioni di azioni Tesla: il suo grande timore

Elon Musk ha preso la decisione di vendere milioni di azioni Tesla. Dietro alla manovra, come ammesso dal tycoon stesso,...

Charles Leclerc Charles Leclerc
Sport10 ore ago

Leclerc, che regalo! Per lui uno yacht da 4 milioni di euro

Charles Leclerc si sta godendo una vacanza in Sardegna, a bordo di un lussuosissimo yacht del cantiere Riva da 4...

Logo Volkswagen Logo Volkswagen
News11 ore ago

Volkswagen Golf, maxi richiamo: pulsanti “troppo” sensibili

Maxi richiamo per le Volkswagen Golf in America. I pulsanti digitali, troppo sensibili, rischiano di attivarsi accidentalmente. Aumentano a vista...

Sebastian Vettel Sebastian Vettel
Sport1 giorno ago

F1, Red Bull, Horner: “Vettel? alcuni colloqui esplorativi”

Uscita la notizia del ritiro di Vettel dalla F1, non sono mancati i retroscena, uno di questi è proprio quello...

News1 giorno ago

Tesla Optimus: il robot sarà finalmente presentato a fine settembre

Rivoluzione industriale per la produzione di Tesla con il suo Robot Optimus per sopperire alla manodopera e costi di produzione....

Lamborghini Lamborghini
News1 giorno ago

Lamborghini: si punta tutto sui carburanti sintetici oltre l’elettrico

Il Ceo di Lamborghini, Stephan Winkelmann ha riferito che il marchio italiano punterà tutto sull’elettrico e i carburanti elettrici. In...

Mondo Motori Mondo Motori
News1 giorno ago

Aptera: l’auto elettrica che si ricarica con l’energia solare

Arriva il teaser della straordinaria auto elettrica chiamata Aptera, una macchina che riesce a ricaricarsi con l’energia solare. La creazione...

Advertisement
Advertisement