Seguici su

Guide

Colonnine per ricarica auto elettrica: costi energia, funzionamento e come averne una in casa

Auto Elettricaauto elettrica rifornimento

Quando un automobilista decide di acquistare un’auto elettrica per prima cosa valuta il costo ricarica auto elettrica. Per poter risparmiare sul pieno di energia è anche possibile installare una colonnina ricarica auto a casa.

Le colonnine ricarica per l’auto elettrica non sono altro che dei distributori di energia che consento di poter ricaricare il motore del proprio mezzo elettrico. Questi strumenti sono disponibili in varie forme come, ad esempio, a parete, a palo o portatili.

Inoltre, queste tecnologie si stanno evolvendo sempre più velocemente e si sta lavorando su piattaforme di ricarica wireless.

Colonnine private e pubbliche

Le colonnine per la ricarica possono essere di due tipi: private o pubbliche.

Le prime sono quelle che vengono allacciate alla rete di casa. Per poterle avere presso la propria abitazione occorre aver richiesto a un tecnico l’allaccio alla rete elettrica. Questo tipo di colonnina può essere installata sia nelle case che presso attività commerciali (ristoranti, hotel, negozi, etc.).

Le colonnine pubbliche, invece, vengono installate dai fornitori di energia elettrica direttamente nei luoghi pubblici come strade o parcheggi. Inoltre, è molto facile trovarle in aeroporti e ferrovie.

Come funzionano le colonnine per la ricarica delle auto elettriche

Secondo la normativa di riferimento, ovvero la IEC 61851-1, sono previsti 4 differenti modi per la ricarica dei mezzi elettrici.

Il primo consente un collegamento diretto al veicolo tramite una presa non dotata di specifici sistemi di sicurezza. Questa è maggiormente utilizzata per scooter e biciclette elettriche. In Italia, con questa modalità, viene consentita per la ricarica di auto solo in contesti privati e non pubblici.

Il secondo metodo prevede, invece, sistemi specifici di sicurezza tra l’allaccio alla rete elettrica e l’auto in ricarica. Si tratta delle colonnine dotate del sistema Control box. Questo sistema in Italia è riservato a uso privato e non pubblico.

Il terzo metodo prevede che la ricarica avvenga tramite un sistema sempre collegato alla rete elettrica. Si tratta delle wallbox, ovvero le colonnine in corrente alternata. Nel nostro Paese è l’unico metodo consentito in luoghi pubblici per ricaricare la propria auto.

Infine, il quarto metodo (l’unico a corrente continua). Necessita di un convertitore di corrente esterno all’auto al quale attaccare il cavo di ricarica, e si tratta di colonnine molto più grandi di quelle normali.

auto elettriche colonnina ricarica

Colonnine di ricarica: potenza, tempi e costi di ricarica

I tempi di ricarica sono legati a diversi fattori, come la potenza con cui si effettua la ricarica e la capacità del pacco batteria dell’auto. Di seguito ecco un esempio tenendo conto delle specifiche più comuni, considerando una ricarica completa da 0% a 100% di una vettura con batteria da 40kWh.

  • Stazioni di ricarica per uso pubblico (potenze da 22kW): ricarica in circa 2 ore.
  • Stazioni di ricarica a casa (potenza da 3,7kW a 7,4kW): ricarica da 5 a 12 ore.
  • Stazioni Fast installate su strade statali e autostradali (potenza fino a 50kW): ricarica in meno di un’ora.
  • Stazioni Ultra Fast (potenza fino a 350kW): ricarica in meno di 25 minuti.

Per quanto riguarda il costo di ricarica per un auto elettrica, anche questo va rapportato ad alcune variabili come la modalità di ricarica e la capacità della batteria.

Effettuando una stima si potrebbe dire che usando la ricarica a casa (potenza da 3,7kW a 7,4kW) con circa 4 euro si possono percorre più o meno 100 km, con un auto di media cilindrata.

Se invece si prediligerà l’utilizzo di punti di ricarica pubblici i costi varieranno a seconda del fornitore. Per ricariche da 22kW si parte da circa 0,40 euro per kWh, per la ricarica Fast da 50kW il costo si aggira sui 0,50 euro, fino ad arrivare agli 0,80 euro per kWh circa delle stazioni Super Fast da 350kw.

Sono comunque disponibili piani di abbonamento che posso ridurre il costo per kWh in base al piano scelto.

Costo d’installazione per colonnina di ricarica auto elettrica a casa

I costi per l’installazione a casa variano in base al tipo di colonnina che si vuole installare, più potente il modello maggiore sarà il prezzo.

  • Dispositivi Wallbox a ricarica lenta (potenza da 3,7kW a 7,4kW): da 700/900 euro fino a 1.500/1.700 euro.
  • Dispositivi di ricarica accelerata (potenza da 11kW a 22kW): da 700 euro a 1.300 euro (base 11kW) e da 2.000 euro a 4.000 euro (22kW).
  • Dispositivi Fast (potenza fino a 50kW): da 7.000 euro a 9.000 euro (corrente alternata 44kW), da 22.000 euro a 29.000 euro (corrente continua 50kW), da 7.500 euro (wallbox con una sola presa da 30 kW) e da 12.000 euro a 19.000 euro (colonnine monopresa da 24 kW).
  • Dispositivi Ultra Fast (potenza fino a 250kW): da 26.000 euro a 40.000 euro (da 60 kW a 150 kW) e da 54.000 euro a 80.000 euro (oltre i 150 kW).

Ovviamente per quanto riguarda l’installazione domestica è consigliato optare per l’opzione a ricarica lenta che ha la cifra più abbordabile.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

Max Verstappen Max Verstappen
Sport1 ora ago

F1, Red Bull, Verstappen: “Il DRS non funzionava”

Il pilota della Red Bull, Max Verstappen vince un Gran Premio di Spagna F1 molto complicato. Grazie anche al compagno...

Carlos Sainz Carlos Sainz
Sport2 ore ago

F1, Sainz: “Ferrari? non riesco, non si adatta al mio stile di guida”

Sainz lamenta una mancanza di feeling con la monoposto della Ferrari F1, inoltre fondo danneggiato dall’uscita di pista. Ancora un...

Formula 1 Formula 1
Sport2 ore ago

F1, Gran Premio di Spagna: ecco l’ordine di arrivo

Ecco l’ordine di arrivo del Gran Premio di Spagna F1 2022, vince Verstappen dietro il compagno Perez, terzo Russell. Il...

Charles Leclerc Charles Leclerc
Sport3 ore ago

F1, Ferrari, Leclerc: “Ritiro? Eravamo primi gestendo tutto bene”

Finisce male il Gran Premio di Spagna F1 per Leclerc, quando era primo in classifica una rottura del motore lo...

tesla tesla
News4 ore ago

Tesla non è più sostenibile per Standard & Poors

Secondo l’agenzia Standard & Poors la Tesla non rientra più tra le 500 migliori aziende sul fronte della sostenibilità. Fin...

Lamborghini Lamborghini
Sport8 ore ago

Lamborghini Le Mans Daytona Hybrid: arriva il concept ibrido da pista

La Lamborghini si appresta ad affrontare tutte le maggiori gare di resistenza nel panorama internazionale con la sua prima ibrida....

Carlos Sainz Carlos Sainz
Sport1 giorno ago

F1, Ferrari, Sainz: “Non ho salvato un treno di gomme”

Non è affatto felice Sainz nonostante l’ottimo terzo posto in griglia di partenza del GP di Spagna di F1 con...

Max Verstappen Max Verstappen
Sport1 giorno ago

F1, Red Bull, Verstappen: “Purtroppo ho avvertito un calo di potenza”

Max Verstappen parla della sua seconda posizione in griglia nel Gran Premio di Spagna F1. Queste le parole dell’olandese. Piccolo...

Charles Leclerc Charles Leclerc
Sport1 giorno ago

F1, Ferrari, Leclerc: “l’errore mi ha fatto spaventare”

Le parole del pilota che ha conquistato la pole del Gran Premio di Spagna F1, Charles Leclerc con Ferrari. Qualifica...

Charles Leclerc e Carlos Sainz Charles Leclerc e Carlos Sainz
Sport1 giorno ago

F1, Gran Premio di Spagna: Leclerc va in pole, ecco la griglia di partenza

Questa la griglia di partenza del Gran Premio di Spagna F1, Leclerc fantastico con un solo tentativo dopo un suo...

alfa romeo alfa romeo
News1 giorno ago

Alfa Romeo Duetto pronta a rinascere: ecco come sarà

Le chance di vedere una nuova Alfa Romeo Duetto non sono mai state così elevate come oggi, dopo le dichiarazioni...

Telepass casello autostradale Telepass casello autostradale
News1 giorno ago

Autostrade per l’Italia: si al rimborso dei pedaggi per i ritardi causati dai cantieri

L’Antitrust ha accettato la proposta di Ausotrade per l’Italia di rimborsare i conducente penalizzati per i cantieri. L’Autorità garante della...

Advertisement
Advertisement