Seguici su

News

Toyota: alleanza per evitare la fine del motore a scoppio

Toyota Harrier

Toyota ha sottoscritto, insieme ad altre quattro blasonate compagnie giapponesi, un patto per evitare la fine del motore a scoppio.

Toyota ha ormai da un po’ espresso le proprie strategie inerenti alle decarbonizzazione. Nel concreto, il Costruttore nipponico mira a favorire un approccio basato su diverse tecnologie, così da elaborare soluzioni complementari all’elettrico a batteria (celle a combustibile di idrogeno, carburanti alternativi, …), in grado peraltro di evitare la prematura fine dei motori a scoppio. D’altro canto, la multinazionale del Sol Levante ha più volte lanciato avvertimenti sulle criticità affrontate nel puntare esclusivamente sulla tecnologia delle batterie e, qualche giorno fa, ha ribadito la propria posizione preferendo non aderire all’impegno della Cop26 per lo stop alle endotermiche per il 2040.

Tre iniziative per l’endurance

Per non lasciare spaesati quei mercati non ancora pronti ad abbracciare la transizione verso l’elettrico, la Casa delle Tre Ellissi promuove l’ennesima iniziativa, coinvolgendo varie realtà connazionali di grido: la Mazda, la Subaru, la Yamaha Motor e la Kawasaki Heavy Industries. Le cinque compagnie, ciascuna con una specifica responsabilità, hanno varato un’alleanza inerente ai motori a combustione interna montata su veicoli concorrenti alla Tre Ore di Okayama degli scorsi 13-14 novembre, valida per il campionato di endurance giapponese Super Taikyu. Per ora sono state individuate tre iniziative, anche se non si escludono futuri progetti comuni.

La prima delle iniziative concerne la partecipazione a gare motoristiche impiegando carburanti a emissioni zero. A tal proposito, la Mazda ha concorso nella classe ST-Q con un prototipo equipaggiato con un’unità SkyActiv diesel da 1,5 litri di cilindrata alimentato da carburante interamente derivato da biomasse. Alla stagione successiva scenderanno in pista Subaru e Toyota.

Il secondo piano vede in campo il conglomerato Kawasaki Heavy Industries e Yamaha. Anche sulla base delle attività finora svolte separatamente, le due società avvieranno una ricerca congiunta per lo sviluppo di motori endotermici alimentati da idrogeno per motociclette.

Infine, occupa un ruolo cruciale Toyota. Che dal 2016 porta avanti una sinergia con Yamaha e Denso sui propulsori a idrogeno e tramite mezzi specifici ha già partecipato a tre competizioni sportive. 


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

Carburante Carburante
News10 ore ago

Caro carburanti: il governo proroga il taglio delle accise fino al 2 agosto

Nuovamente posticipata la scadenza dello sconto sulle accise entrato in vigore a marzo. Attraverso un decreto legge dei ministri Daniele...

Fabio Quartararo Fabio Quartararo
Sport10 ore ago

MotoGP, Quartararo: “Questa mattina potevo fare meglio”

Parla il leader del campionato di MotoGP, Fabio Quartararo dopo le FP2 del Gran Premio dell’Olanda ad Assen. Queste le...

Moto GP Moto GP
Sport12 ore ago

MotoGP, Gran Premio dell’Olanda: Bagnaia svetta nelle FP2

La Ducati vola come al solito nelle FP2 e prenota virtualmente la pole nel Gran Premio dell’Olanda MotoGP, ecco i...

Max Verstappen Max Verstappen
Sport12 ore ago

F1, Red Bull, Horner: “Non vogliamo un campionato deciso in tribunale”

Il team principal della Red Bull F1, Horner rivela come la metà dei team non rispetteranno il budget cap, servono...

Test Drive Test Drive
Guide12 ore ago

Quali sono le differenze tra sottosterzo e sovrasterzo

Quando parliamo di sottosterzo o sovrasterzo facciamo riferimento ad una perdita di aderenza che porta l’auto a sbandare. Ecco quali...

showroom auto showroom auto
News12 ore ago

Auto usate: la metà delle compravendite riguarda vetture più vecchie di 10 anni

Metà della compravendite delle auto usate ha riguardato vetture con oltre 10 anni d’età nel primo quadrimestre del 2022. Nel...

fiat fiat
News12 ore ago

Auto classiche: meno inquinanti delle elettriche per uno studio

Secondo lo studio di Footman James, fornitore di polizze assicurative, le auto classiche sono meno inquinanti delle vetture elettriche. Le...

stellantis stellantis
News13 ore ago

Stellantis: Vulcan Energy investirà nella filiera del litio

Vulcan Energy entrerà nel capitale d Stellantis con una partecipazione dell’otto percento. Diventerà il secondo azionista di maggioranza. Sono materie...

viritech viritech
News17 ore ago

Viritech Apricale: hypercar Fuel Cell marchiata Pininfarina

Durante la prossima edizione del Goodwood Festival of Speed, i visitatori troveranno in esposizione anche la Viritech Apricale Sarà prodotta...

alfa romeo alfa romeo
News17 ore ago

Alfa Romeo: i modelli sui quali il capo design si starebbe già adoperando

Il capo design di Alfa Romeo, Alejandro Mesonero-Romanos, avrebbe già iniziato a occuparsi di nuovi modelli, alcuni totalmente inediti. Alfa...

Carburante Carburante
News1 giorno ago

Caro carburanti, Giorgetti: “Misure al vaglio”

Il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ammette che sono in corso delle discussioni per far fronte al caro carburanti....

traffico traffico
News1 giorno ago

Delega fiscale: le possibilità novità per gli automobilisti

La legge delega fiscale potrebbe portare delle importanti novità anche agli automobilisti, dalle accise al superbollo. L’attenzione è stata monopolizzata...

Advertisement
Advertisement