Seguici su

News

Caro energia: le stazioni di servizio potrebbero chiudere nelle ore notturne

Carburante

A seguito del caro energia, le stazioni di servizio potrebbero chiudere nelle ore notturne: la proposta viene dalla Figisc.

Gli automobilisti potrebbero non aver ancora “saldato” i conti col caro energia. Difatti, qualora l’idea suggerita dal vicepresidente della Figisc (Federazione italiana dei gestori degli impianti stradali di distribuzione dei carburanti), Paolo Castellana, andasse in porto, la situazione si complicherebbe ulteriormente. Nello specifico, il prezzo eccessivo sostenuto per l’illuminazione dello stazioni di servizio, coniugato con la scarsa quantità di prodotto erogato, rischia di comportare la chiusura del centro nelle ore notturne.

La categoria delle stazioni di servizio considera insostenibile l’attuale costo della bolletta, incrementato di una volta e mezzo a parità di kilowatt consumati. In occasione di un recente evento di protesta, Castellana ha evidenziato i maggiori oneri a carico dei gestori: “Se nel dicembre 2020 per 1.000 kW di consumo si spendevano 1.000 euro, ora la stessa quantità di energia ne costa 2.500, senza che l’incremento possa essere scaricato sul consumatore”, ha dichiarato.

I fornitori, infatti, osservano il prezzo di vendita dei carburanti “suggerito” dalle compagnie petrolifere. Un’eccezione è costituita dai proprietari dell’impianto, come ad esempio accade per le pompe bianche. Ma pure in tale circostanza, la necessità di tenere sotto controllo la concorrenza delle strutture vicine limita i margini di manovra del singolo operatore. Di conseguenza, applicare tariffe fuori mercato è fuori questione. Benché le società petrolifere non avrebbero alcun diritto di parola in merito, il rischio sarebbe di perdere competitività nel settore.

“Il costo dell’energia, ha sottolineato Castellana, “è un elemento fondamentale del bilancio di un’azienda (al punto che molte dei settori industriali più energivori stanno, com’è noto, persino sospendendo le loro attività, ndr): se esso aumenta, automaticamente si contraggono i ricavi, già assottigliatisi per la riduzione dei consumi”.

Le ripercussioni del caro energia

Al di là dei gestori di servizio, il caro energia ha dato il là a diverse ripercussioni. Una su tutte, la decisione dei Comuni italiani aderenti all’Anci di “staccare la spina” per almeno 30 minuti, a partire dalle ore 20.00, per i piccoli centri e i principali monumenti cittadini.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

News14 ore ago

Russia provoca sul petrolio: gli Stati Uniti preparano la risposta

La Russia irride il mondo occidentale per la mancanza di una linea comune sul petrolio, ma gli USA preparano a...

Valentino Rossi Valentino Rossi
News14 ore ago

Valentino Rossi nel metamerie: nasce VR46 Metaverse

Valentino Rossi entra nel metatarso con la costituzione della joint venture VR46 con la media holding italiana The Hundred. Il...

Circuito Circuito
Sport15 ore ago

Formula 1: il Gran Premio di Russia non verrà sostituito

È ufficiale, il Gran Premio di Sochi in Russia che è stato cancellato a seguito dell’invasione in Ucraina non verrà...

navigatore, mappe navigatore, mappe
News16 ore ago

Google Maps: presenta la funzione Immersive View

La nuova funzione di Google utilizzerà le immagini satellitari registrate dalla stessa azienda e le immagini di Street View per...

aquaplaning aquaplaning
Guide18 ore ago

Che cos’è il fenomeno dell’aquaplaning e come prevenirlo

L’aquaplaning si può verificare in qualsiasi momento se si è in presenza di strade bagnate e condizioni atmosferiche avverse. Questo...

concessionaria auto clienti concessionaria auto clienti
News20 ore ago

Acquisto auto: gli italiani hanno cambiato abitudini nella scelta del modello

Gli italiani hanno cambiato preferenze per quanto riguarda l’acquisto di una nuova auto, a cominciare dalla scelta del modello. I...

lucidare fari auto lucidare fari auto
Guide20 ore ago

Come lucidare i fari della macchina

L’usura dei fari, che nel tempo tendono a rovinarsi, è un problema comune di molte auto soprattutto le più datate,...

showroom auto showroom auto
News21 ore ago

Mercato auto Europa: si aggrava la crisi ad aprile

Peggiora la crisi del mercato auto europeo nel mese di aprile. Tra i principali mercati la flessione peggiore è proprio...

batterie elettriche batterie elettriche
News1 giorno ago

Riciclo batterie: entra in funzione l’impianto più grande d’Europa

In Norvegia è entrato in funzione l’impianto più grande del Vecchio Continente specializzato nel riciclo delle batterie. Con lo sviluppo...

Sebastian Vettel, Aston Martin Sebastian Vettel, Aston Martin
Sport2 giorni ago

F1, Surer: “Vettel? arriverà a fine contratto per poi dire addio”

Marc Surer crede che Vettel alla fine di quest’anno dirà addio alla F1, queste le parole dell’ex pilota ora settantenne....

Audi Audi
News2 giorni ago

Mercato auto: crisi Audi, interrotta la produzione di alcuni modelli

Audi in difficoltà per la crisi dei semiconduttori e della difficoltà di reperire batterie per la guerra in Ucraina. Il...

Ford Ford
News2 giorni ago

Ford: petizione per bandire i motori a combustione in Europa

Assieme ad altre grandi aziende, la divisione europea della Ford ha sottoscritto una petizione per bandire i motori a scoppio...

Advertisement
Advertisement