Seguici su

News

Scintille di progresso: l’esplosione della rete di colonnine di ricarica in Italia

stazione ricarica auto elettrica

Il sud del paese guida una crescita significativa nella rete di colonnine di ricarica. Un’analisi recente sfata il mito del ritardo italiano.

Nell’epoca moderna, l’infrastruttura di ricarica gioca un ruolo cruciale nella promozione della mobilità elettrica. Tradizionalmente, l’Italia è stata etichettata come uno dei paesi in ritardo in Europa in questo settore. Tuttavia, i dati recenti mostrano un cambiamento radicale. L’ultimo rapporto trimestrale di Motus-E rivela che l’Italia sta accelerando notevolmente nello sviluppo di una rete di colonnine di ricarica a livello nazionale, con il sud del paese che dimostra un significativo recupero.

Dettagli di crescita: Nei due anni passati, l’Italia ha visto un aumento di otto volte nei dispositivi di ricarica domestici, superando quota 400 mila installazioni, grazie agli incentivi per la riqualificazione energetica degli edifici. Le colonnine pubbliche non sono da meno, con 4.037 nuovi punti installati nel secondo trimestre, portando il totale nazionale a 45.210. Rispetto al primo semestre dell’anno precedente, quest’anno ha visto l’installazione di 8.438 stalli, un aumento dell’80%.

Un nuovo orizzonte elettrico

Sviluppo geografico: Le regioni del sud dell’Italia stanno recuperando rapidamente. Sud e Isole rappresentano il 23% del totale, superando il centro (21%) e guadagnando terreno rispetto al nord (56%). Tra le regioni, la Lombardia primeggia, seguita da Piemonte, Veneto, Lazio ed Emilia-Romagna. La regione con la crescita più veloce nel trimestre è stata la Campania, con un aumento del 54% rispetto al primo trimestre.

Avanzamento sulle autostrade: A giugno, le autostrade contavano 657 punti di ricarica, un impressionante 422% in più rispetto all’anno precedente. Questi punti sono distribuiti in 121 delle 476 aree di servizio totali, con il 77% con una potenza superiore a 43 kW.

Ostacoli e Futuro: Nonostante i progressi, permangono ostacoli significativi, in particolare l’inerzia di alcuni concessionari autostradali. Francesco Naso, segretario generale di Motus-E, sottolinea l’importanza di un utilizzo efficace dei fondi destinati alle colonnine di ricarica dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr), nonostante le sfide incontrate nel segmento extraurbano. Tuttavia, con azioni mirate, si spera che gli operatori parteciperanno massivamente, raggiungendo i target predefiniti ed evitando la dispersione di risorse preziose per il Paese.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement
Advertisement

Leggi Anche

Alfa Romeo Junior Speciale Alfa Romeo Junior Speciale
News3 minuti ago

Alfa Romeo Junior Speciale: dettagli e prezzi delle nuove motorizzazioni

Tutte le caratteristiche, le dotazioni di serie e gli optional disponibili per la nuova Alfa Romeo Junior Speciale. Alfa Romeo...

Nissan Qashqai Nissan Qashqai
News1 giorno ago

Nissan Qashqai, restyling 2024: ecco come cambia

Il nuovo volto della Nissan Qashqai 2024: un restyling estetico audace, innovazioni tecnologiche e motorizzazioni all’avanguardia. La Nissan Qashqai si...

F1 Gran Premio del Bahrain 2024 F1 Gran Premio del Bahrain 2024
Sport1 giorno ago

F1, Gran Premio di Cina 2024: orari e dove vederlo in diretta e streaming

La Formula 1 torna a Shanghai dopo cinque anni, ecco gli orari e i canali dove seguire il Gran Premio...

Maserati GranCabrio Folgore Maserati GranCabrio Folgore
News2 giorni ago

GranCabrio Folgore: rivoluzione elettrica Maserati con tetto apribile

Maserati lancia la sua prima cabriolet elettrica, unendo lusso e prestazioni sportive nel nuovo modello GranCabrio Folgore. Maserati fa il...

Telepass casello autostradale Telepass casello autostradale
News2 giorni ago

Telepass rinnova i piani tariffari: le nuove offerte dal primo luglio

Nuovi piani tariffari di Telepass validi dal 1° luglio 2024: dettagli su Base, Plus, Pay per Use e le anticipazioni...

Alfa Romeo Milano Alfa Romeo Milano
News2 giorni ago

Alfa Romeo, clamoroso: la Milano cambia nome si chiamerà Junior

L’Alfa Romeo Milano cambia nome e diventa Alfa Romeo Junior. Mossa decisa dopo la polemica innescata dal ministro delle Imprese...

MHERO 1 MHERO 1
News3 giorni ago

Mhero 1: ecco l’Hummer cinese che rivoluziona il concetto di off-road elettrico

Mhero 1, il SUV cinese elettrico con prestazioni da primato e un design rivoluzionario. Un’esperienza off-road senza compromessi. L’Mhero 1...

Mercedes-Benz Group AG, sede Stoccarda Mercedes-Benz Group AG, sede Stoccarda
News3 giorni ago

Mercedes-Benz: segnala violazione dati clienti a seguito di attacco hacker

Come Mercedes-Benz Italia sta rispondendo alla violazione dei dati personali dei clienti causata da un attacco hacker. La Mercedes-Benz, tramite...

MotoGP Austin 2024 MotoGP Austin 2024
Sport4 giorni ago

MotoGP, Gran Premio delle Americhe: vittoria strepitosa di Viñales

Viñales si impone in una gara mozzafiato al GP delle Americhe, risalendo dall’11° posto alla vittoria. Acosta e Bastianini completano...

Carlos Tavares Carlos Tavares
News4 giorni ago

Stellantis preannuncia il ritorno di Alfa Romeo e Lancia nel motorsport

Carlos Tavares conferma il ritorno delle icone italiane Alfa Romeo e Lancia nel mondo delle corse: la strategia di Stellantis....

Formula E, logo Formula E, logo
Sport4 giorni ago

Formula E: Pascal Wehrlein vince gara-2 dell’e-Prix di Misano

Formula E, e-Prix di Misano, disastro per Rowland all’ultimo giro: la sua Nissan si Ferma e Lascia Spazio alla Porsche...

Tecnologia Auto Tecnologia Auto
Guide4 giorni ago

Sicurezza auto: tutti gli Adas obbligatori da luglio 2024

Ecco come le nuove regole europee rivoluzioneranno la sicurezza automobilistica dal luglio 2024, rendendo obbligatori avanzati sistemi di assistenza alla...

Advertisement
Advertisement
nl pixel