Seguici su

News

Carburanti: da oggi scatta l’aumento

Carburante

A partire da oggi 1 dicembre 2022 i prezzi di benzina e diesel al distributore saliranno di circa 12 centesimi, a causa della riduzione dello sconto sulle accise.

Le prime notizie dell’ultimo mese dell’anno sono tutt’altro che buone per gli automobilisti, soprattutto per chi è abituato a fare spostamenti quotidiani per motivi di lavoro. Pur essendo ancora in vigore fino al 31 dicembre, la riduzione delle accise sui carburanti, in vigore da marzo, è stata di fatto quasi dimezzata.

Lo sconto offerto in fase di rifornimento, infatti, scende da 30 a 18 centesimi, e si applicherà a tutti tranne che agli autotrasportatori che potranno beneficiare di una diversa struttura fiscale.

La decisione del governo Meloni sta causando particolare malcontento tra la popolazione e tra le organizzazioni che operano a tutela dei consumatori, le quali ritengono che questo non sia assolutamente il momento opportuno per prendere in considerazione un simile provvedimento. Per fare un quadro più chiaro, il Codacons ha fatto una stima della situazione: si parla di 6 euro in più per ogni serbatoio pieno, che possono arrivare a un aumento medio di 146 euro all’anno per famiglia.

Il presidente del Codacons ritiene però che la situazione complessiva possa essere destinata a peggiorare ulteriormente nel prossimo futuro, come ha già fatto in passato: “Potrebbe esserci un aumento dei prezzi al dettaglio dei beni trasportati, considerato che l’85% della merce in Italia viaggia su gomma, oltre a registrare anche conseguenze negative sull’inflazione, in un momento in cui i listini al dettaglio andrebbero calmierati”.

Martedì 13 dicembre alle 22:00 è previsto uno sciopero dei distributori di benzina in autostrada fino a venerdì 16 dicembre alla stessa ora, aggiungendo difficoltà per molte famiglie, soprattutto quelle che hanno programmato viaggi. La protesta e stata decisa dalle associazioni di categoria Faib, Fegica e Anisa, che non sembrano intenzionate a fare marcia indietro per prendere posizione contro una situazione che ritengono ormai insostenibile.

La protesta è in risposta a quanto delineato nella bozza di decreto che prevede la “richiesta razionalizzazione della rete per una maggiore efficienza, che porta a riproporre un sistema di royalty a esclusivo vantaggio della rendita di posizione dei concessionari. Questo avviene senza abbattere la differenza abnorme di prezzi tra viabilità ordinaria e autostradale”.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement
Advertisement

Leggi Anche

Carlos Tavares Carlos Tavares
News12 ore ago

Stellantis preannuncia il ritorno di Alfa Romeo e Lancia nel motorsport

Carlos Tavares conferma il ritorno delle icone italiane Alfa Romeo e Lancia nel mondo delle corse: la strategia di Stellantis....

Formula E, logo Formula E, logo
Sport12 ore ago

Formula E: Pascal Wehrlein vince gara-2 dell’e-Prix di Misano

Formula E, e-Prix di Misano, disastro per Rowland all’ultimo giro: la sua Nissan si Ferma e Lascia Spazio alla Porsche...

Tecnologia Auto Tecnologia Auto
Guide20 ore ago

Sicurezza auto: tutti gli Adas obbligatori da luglio 2024

Ecco come le nuove regole europee rivoluzioneranno la sicurezza automobilistica dal luglio 2024, rendendo obbligatori avanzati sistemi di assistenza alla...

MotoGP Portimao 2023 MotoGP Portimao 2023
Sport1 giorno ago

MotoGP, Gran Premio delle Americhe 2024: vince ancora Vinales in Sprint Race

Maverick Vinales domina la Sprint Race del GP delle Americhe, con Marquez e Martin sul podio. Il Mondiale si accende:...

euro 7 euro 7
News1 giorno ago

Nuova era per la mobilità Europea: il regolamento Euro 7 è realtà

Come il nuovo regolamento Euro 7 trasformerà la mobilità in Europa. Con norme più rigide e innovazioni significative. L’Unione Europea...

Formula E, logo Formula E, logo
Sport1 giorno ago

Formula E, ePrix di Misano: Da Costa vince gara-1

Il trionfo di Antonio Felix Da Costa nella prima gara di Formula E a Misano. Tensioni e strategie al limite....

Alfa Romeo Milano Alfa Romeo Milano
News2 giorni ago

Si chiama Milano ma è fatta in Polonia: la polemica

L’Alfa Romeo Milano fa discutere: omaggio a Milano ma prodotta in Polonia. Il ministro Urso solleva dubbi sulla legalità. L’Alfa...

F1 Gran Premio del Bahrain 2024 F1 Gran Premio del Bahrain 2024
Sport3 giorni ago

F1, ecco il calendario per la stagione 2025

Svelato il calendario del Mondiale di F1 del 2025: si parte dall’Australia e si conclude ad Abu Dhabi, con importanti...

Alfa Romeo Milano Alfa Romeo Milano
News3 giorni ago

Alfa Romeo Milano: la nuova auto sportiva compatta con spirito italiano

La nuova Alfa Romeo Milano combina sportività, compattezza e stile italiano. Motorizzazioni e le tecnologie avanzate. Alfa Romeo ha svelato...

Ferrari Roma Spider Ferrari Roma Spider
News4 giorni ago

Ferrari Roma Spider conquista il Red Dot: Best of the Best 2024

Come la Ferrari Roma Spider ha vinto il Red Dot: Best of the Best 2024 e le eccellenti prestazioni di...

Nuova Suzuki Swift Hybrid Nuova Suzuki Swift Hybrid
News4 giorni ago

Nuova Suzuki Swift Hybrid: la scelta perfetta per tutti gli spostamenti

Tutto lo spirito autentico di Swift Hybrid con uno stile unico e rinnovato. Linee moderne, eleganti, performance di guida ancora più esaltanti e...

traffico autostrada Italia traffico autostrada Italia
News4 giorni ago

Parte la rivoluzione: nasce “Autostrade dello Stato”

I dettagli della nuova società Autostrade dello Stato Spa, iniziativa pubblica per la gestione delle autostrade italiane. Il recente annuncio...

Advertisement
Advertisement
nl pixel