Seguici su

News

Polestar: l’olio di semi impiegato per ricarica auto elettriche

Auto Elettrica

Dall’Australia proviene un audace esperimento effettuato da Polestar, che ha impiegato l’olio di semi per la ricarica di un’auto elettrica.

L’olio di semi impiegato nelle friggitrici può essere usato per ricaricare le batterie dei mezzi elettrici. A darne prova Polestar, la quale ha percorso 700 km nella pianura di Nullabor nella parte meridionale dell’Australia, con l’ausilio di un nuovo caricatore veloce alimentato dall’olio di scarto. Il territorio scelto per questa curiosa dimostrazione consiste in una distesa di 200 mila mq di pianura quasi senza alberi, che attraversa lo Stato oceanico a sud e ovest, misurando circa 1.100 km nel suo punto più largo. Per le vetture a zero emissioni la si è sempre ritenuta impossibile da affrontare, a causa delle grandi distanze e dell’assenza di infrastrutture di rifornimento.

Dietro l’ambiziosa spedizione c’è un ingegnere e inventore australiano oggi in pensione, Jon Edwards. L’uomo ha sviluppato BiØfil, un innovativo caricatore veloce per vetture EV. Anziché ricorrere ai pannelli solari, in fondo una soluzione poi neanche tanto male nel deserto, esso attinge l’energia da olio vegetale di scarto del ristorante autogrill situato a Caiguna. Per rendere l’idea, BiØfil si trova a 370 km a ovest del confine con l’Australia del Sud e a 370 km a est della città di Norsemen, nella zona di ingresso alla pianura di Nullarbor.

Risparmio di cinque volte

La Polestar 2 Long Range Single Motor ha completato il viaggio fermandosi esclusivamente a Caigune. La stazione è in grado di fornire 50 kilowatt, sufficienti per caricare la macchina all’80 per cento in più di un’ora ed è stato abbastanza per consentire di coprire una tratta complessiva di 720 km. Per estrarre energia dall’olio di scarto, BiØfil si baserebbe su un generatore a combustibili fossili, tuttavia l’operazione sarebbe a impatto zero. Difatti, l’olio vegetale per le friggitrici proviene da colture di semi, quali girasole e canola, che assorbono luce solare anidride carbonica, e la CO2 erogata sarebbe l’equivalente di quella assorbita. 

Rispetto alla ingegnosa modalità del signor Edwards, il costo di installazione di un caricatore veloce elettrico di pari capacità sarebbe cinque volte superiore. Inoltre, l’energia non sarebbe stata economicamente fattibile per un luogo così poco trafficato.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

michael schumacher michael schumacher
Sport1 ora ago

Barrichello: “Se ci fosse stata libertà, avrei potuto battere Schumi”

Rubens Barrichello crede che avrebbe potuto anche battere Michael Schumacher, se solo gliene avessero dato la possibilità. In Formula 1...

incidente stradale incidente stradale
News2 ore ago

Sicurezza stradale: europei troppo poco attenti al volante

La sicurezza stradale in Europa rimane deficitaria: gli europei sono ancora troppo facilmente preda di distrazioni a bordo della loro...

camion da cantiere camion da cantiere
News19 ore ago

Gli assurdi numeri del camion a idrogeno più grande del mondo

Anglo American, gigante del settore minerario, ha da poco presentato Il più grande camion a idrogeno del mondo: folli i...

Ferrari F1-75 2022 Ferrari F1-75 2022
Sport19 ore ago

Formula 1, GP Montecarlo: dove vederlo. Diretta e orari

La programmazione tv del GP di Montecarlo di Formula 1, previsto il prossimo fine settimana, dopo solo sette giorni da...

ragazza taxi ragazza taxi
News19 ore ago

Uber: storica partnership con in tassisti romani

La famosa piattaforma di trasporto Uber ha siglato un accordo con la storica cooperativa di taxi 3570 di Roma. Loreno...

auto guida visione notturna auto guida visione notturna
News1 giorno ago

Germania: nuovi strumenti per ridurre l’utilizzo degli smartphone alla guida

Per dissuadere i conducenti dall’utilizzo degli smartphone alla guida, la Germania ha implementato nuovi apparecchi tecnologici. Per contrastare la cattiva...

milano milano
News1 giorno ago

Milano Monza Motor Show 2022: tutti i dettagli

Si avvicina a passo spedito la seconda edizione del Milano Monza Motor Show: previste decine di marchi e una special...

Ferrari F1-75 2022 Ferrari F1-75 2022
Sport2 giorni ago

F1, Ferrari: problema per le power unit, non solo Leclerc

Dopo un inizio affidabile della Ferrari in F1, in questo Gran Premio di Spagna ci sono stati ben tre problemi...

Fabbrica Auto Fabbrica Auto
News2 giorni ago

Russia: rinasce uno storico produttore di auto

Una storica Casa automobilistica è sul punto di rinascere in Russia. A conferma delle voci, arriva ora la comunicazione ufficiale....

rally rally
News2 giorni ago

Subaru Impreza: sta tornando, si chiamerà Prodrive P25

Subaru Impreza tornerà in vita sotto il nome di Prodrive P25, una rivisitazione della famosissima auto da rally. Prodrive farà...

lancia lancia
News2 giorni ago

Lancia: futuro in arrivo, tre nuovi modelli per il 2028

Il marchio Lancia si concentrerà per realizzare tre nuovi modelli entro il 2028, torna quindi a vendere sul mercato Europeo...

Max Verstappen Max Verstappen
Sport2 giorni ago

F1, Red Bull, Verstappen: “Perez? poteva sicuramente vincere la gara”

Max Verstappen parla del compagno di squadra Perez che poteva vincere la gara ma per ordine della Red Bull F1...

Advertisement
Advertisement