Seguici su

News

Crisi a Mirafiori: cassa integrazione per l’intero mese di marzo

Stellantis, Mirafiori

Le linee della Maserati e della 500 elettrica non si fermeranno completamente, ma lavoreranno su un solo turno. Lo ha comunicato Stellantis ai sindacati.

Nelle prossime settimane, la storica fabbrica Stellantis di Mirafiori affronterà un periodo di incertezza e difficoltà senza precedenti. Più di 3.000 lavoratori si troveranno a navigare le acque turbolente della cassa integrazione per tutto il mese di marzo, una decisione comunicata dall’azienda ai sindacati che riflette la complessa situazione economica e produttiva che il settore automobilistico sta attraversando.

Nonostante la produzione non venga completamente fermata, le restrizioni saranno significative. Le linee dedicate alla realizzazione dei prestigiosi modelli Maserati e della Fiat Nuova 500 opereranno su un unico turno, una riduzione drastica che segue l’annuncio di uno stop produttivo già previsto dal 12 febbraio al 3 marzo. Questa sequenza di rallentamenti evidenzia le difficoltà legate al calo della domanda, in particolare per il modello 500e, simbolo di innovazione e tradizione dell’automobilismo italiano.

Fiat 500 Elettrica
Fiat 500 Elettrica

La situazione a Mirafiori riflette le difficoltà di un settore in rapida evoluzione, dove la capacità di adattarsi e innovare sarà determinante per superare le criticità attuali e costruire le fondamenta di un futuro prospero per l’industria automobilistica italiana.

Le reazioni dei sindacati

Le reazioni dei sindacati non si sono fatte attendere, evidenziando l’importanza di questa fase critica per il futuro dell’impianto e dei suoi lavoratori. Sara Rinaudo della Fismic Confsal parla di un “segno di continuazione del periodo di sofferenza per Mirafiori”, sottolineando la necessità di un intervento governativo che, attraverso nuovi incentivi, possa stimolare la ripresa del mercato e garantire la tutela del territorio e dei suoi lavoratori.

Anche Edi Lazzi, segretario generale della Fiom torinese, riconosce la gravità della situazione, descrivendola come “un altro dato ultranegativo” che conferma le previsioni pessimistiche già formulate. Lazzi insiste sulla necessità di interpretare il caso Mirafiori come un campanello d’allarme di rilevanza nazionale, richiedendo azioni concrete per garantire un futuro solido e sostenibile allo stabilimento.

Rocco Cutrì della Fim torinese e Luigi Paone della Uilm condividono questa preoccupazione, evidenziando l’urgenza di un cambio di strategia. Il richiamo a un “nuovo modello subito” è forte e chiaro: è necessario rivedere gli approcci produttivi e di mercato per rispondere efficacemente alle sfide attuali e future del settore automobilistico.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement
Advertisement

Leggi Anche

Ferrari SF-24 Ferrari SF-24
Sport11 ore ago

Test pre-stagione in Bahrain: la Ferrari sorride, Red Bull conferma la supremazia

I test di Formula 1 2024 in Bahrain rivelano una Ferrari SF-24 in grande spolvero e una Red Bull strategica....

pompa benzina auto pompa benzina auto
News11 ore ago

Rivoluzione nei benzinai: addio ai cartelloni sui prezzi medi dei carburanti

Il Consiglio di Stato annulla l’obbligo per i benzinai di esporre i prezzi medi di benzina e diesel, un cambiamento...

Volkswagen Tiguan Volkswagen Tiguan
News2 giorni ago

Nuova Volkswagen Tiguan: rivoluzione green nel segmento dei SUV

Volkswagen svela la terza generazione della Tiguan, un connubio di efficienza, tecnologia e comfort che promette di ridefinire gli standard...

Mercedes EQE Suv Mercedes EQE Suv
News2 giorni ago

Mercedes-Benz ridimensiona la corsa all’elettrico

Cambio di marcia nel percorso verso l’elettrificazione: Mercedes aggiusta le aspettative e conferma gli aggiornamenti dei motori endotermici. La transizione...

smartphone automobile smartphone automobile
News2 giorni ago

Sicurezza stradale: verso la sospensione della patente per uso dello smartphone

Nuove norme contro l’uso dello smartphone alla guida in Italia: sospensione della patente, multe e obiettivi della riforma. In Italia,...

Unione Europea, Bruxelles Unione Europea, Bruxelles
News2 giorni ago

Rinnovo energetico in UE: il futuro delle auto tra benzina, diesel ed e-fuel

La rivoluzione delle politiche automobilistiche dell’UE: stop a benzina e diesel, l’impegno verso gli e-fuel e la revisione del 2026....

Incentivi Auto Incentivi Auto
News3 giorni ago

Ecobonus 2024: guida agli incentivi

Come l’Ecobonus 2024 può farti risparmiare fino a 13.750€ sull’acquisto di auto elettriche o eco-compatibili in Italia. L’Ecobonus 2024 segna...

Dacia Spring Dacia Spring
News3 giorni ago

La nuova Dacia Spring: un restyling rivoluzionario

Il nuovo design, gli interni rivoluzionati, le prestazioni efficienti e le avanzate dotazioni di sicurezza della Dacia Spring 2024. La...

Autovelox Autovelox
News5 giorni ago

Nuove regole per l’uso degli autovelox: rivoluzione in arrivo

Le nuove regole 2024 sugli autovelox: limiti per l’installazione in città e superstrade, misure per la trasparenza e la sicurezza...

colonnina ricarica auto elettrica casa colonnina ricarica auto elettrica casa
News5 giorni ago

L’Italia avanza nel settore della mobilità elettrica: punti di ricarica in crescita

Come l’Italia si posiziona come leader europeo nella rete di ricarica per veicoli elettrici, con un’analisi dettagliata dell’espansione. L’Italia si...

Multa Multa
News5 giorni ago

Ricavi da multe stradali: comuni italiani a confronto

Analisi dettagliata degli incassi da multe stradali nei Comuni italiani nel 2023, con focus sulle disparità regionali. Nel corso del...

Alpine A290 Alpine A290
News6 giorni ago

Alpine A290: rivoluzione elettrica nelle sportive, test Invernali in Lapponia

L’innovativa Alpine A290 elettrica affronta le sfide del freddo estremo per dimostrare le sue prestazioni uniche. In un audace display...

Advertisement
Advertisement
nl pixel