Seguici su

News

La cassazione: l’alcoltest non è più obbligatorio per provare l’ebbrezza

alcohol test tasso alcolemico

Una recente sentenza della Cassazione stabilisce che per accertare uno stato di ebbrezza al volante non è più necessario l’alcoltest.

La Corte di Cassazione italiana ha recentemente emesso una sentenza rivoluzionaria in materia di guida in stato di ebbrezza. La suprema corte ha deciso che, per accertare uno stato di ubriachezza elevato, non è più obbligatorio l’uso dell’alcoltest. Secondo questa nuova disposizione, possono essere sufficienti le testimonianze degli agenti di polizia e altri elementi sintomatici osservabili.

Il problema dell’alito

In numerosi film americani, è comune vedere poliziotti che chiedono agli automobilisti sospettati di ebbrezza di camminare in linea retta o di eseguire prove di equilibrio. Queste scene, fino ad oggi, erano considerate quasi superflue in Italia, dove l’alcoltest, noto anche come “palloncino“, era l’unico strumento valido per determinare la possibilità di guida in stato di ebbrezza. Tuttavia, con la recente sentenza della Cassazione, questa prassi potrebbe cambiare.

La sentenza stabilisce che per dimostrare uno stato di ebbrezza non è necessario un riscontro oggettivo tramite l’alcoltest se gli agenti possono fornire “elementi obiettivi e sintomatici“. Questo significa che l’alito alcolico, la condotta del guidatore e l’incapacità di rispondere adeguatamente alle domande possono essere sufficienti per stabilire un tasso alcolemico superiore alla soglia limite di 1,5 grammi per litro.

Il caso giuridico

La sentenza nasce dal caso di un automobilista bresciano, condannato in Appello a sei mesi di reclusione, una multa di 1.500 euro e la revoca della patente dopo aver causato un incidente. L’uomo si era rifiutato di sottoporsi all’alcoltest, e i giudici avevano basato la condanna sulle testimonianze degli agenti intervenuti sul luogo dell’incidente. La difesa ha presentato ricorso sostenendo che la condanna si basava unicamente sulle dichiarazioni degli agenti senza un alcoltest a supporto.

La Cassazione ha respinto il ricorso, chiarendo che l’alcoltest è un esame strumentale e non una prova legale assoluta. La corte ha spiegato che “l’accertamento della concentrazione alcolica può avvenire in base ad elementi sintomatici”, e che se questi superano le soglie legali, la decisione deve essere supportata da una motivazione adeguata. Nel caso specifico, i giudici di merito avevano considerato sufficienti gli elementi come lo stato comatoso e di alterazione dell’imputato per stabilire un uso elevato di alcol, sicuramente superiore alla soglia legale.

Questa sentenza della Cassazione rappresenta un cambiamento significativo nella giurisprudenza italiana. Consentendo agli agenti di polizia di fare affidamento su osservazioni dirette e comportamenti evidenti per determinare lo stato di ebbrezza di un guidatore. Sarà interessante vedere come questa nuova interpretazione della legge influenzerà i futuri casi di guida in stato di ebbrezza e se ridurrà l’incidenza degli incidenti legati all’alcol.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement
Advertisement

Leggi Anche

grandine_auto grandine_auto
News14 ore ago

Assicurazioni auto per danni meteo in crescita: grandine e frane

Come i cambiamenti climatici stanno influenzando le polizze assicurative per auto. Grandine, frane e polvere sahariana aumentano i costi. Negli...

24 Ore di Le Mans 2023, Ferrari 499P, Antonio Fuoco, Miguel Molina, Nicklas Nielsen 24 Ore di Le Mans 2023, Ferrari 499P, Antonio Fuoco, Miguel Molina, Nicklas Nielsen
Sport14 ore ago

Ferrari trionfa alla 24 Ore di Le Mans 2024: vittoria epica

Come la Ferrari ha conquistato la 24 Ore di Le Mans 2024 con una strategia audace e una guida impeccabile...

Fiat Grande Panda Fiat Grande Panda
News2 giorni ago

FIAT Grande Panda: nuovo modello ibrido ed elettrico per il 2024

Arriva la nuovissima FIAT Grande Panda, un’auto ibrida ed elettrica che segna il futuro della mobilità urbana. FIAT ha annunciato...

stellantis stellantis
News2 giorni ago

Stellantis: arrivano nuovi modelli entro l’anno 2027

I nuovi modelli di Stellantis previsti entro il 2027, tra Jeep, Fiat e altri brand, con un focus su piattaforme...

Proteggere auto dal sole, parasole sul parabrezza Proteggere auto dal sole, parasole sul parabrezza
Guide2 giorni ago

Proteggere l’auto dal sole: ecco come fare

Ecco quali sono i migliori metodi per proteggere l’auto dal sole e del caldo estivo per evitare che si trasformi...

BMW M2 BMW M2
News4 giorni ago

BMW M2: nuova versione da 480 CV

La nuova BMW M2 con 480 CV, aggiornamenti estetici e tecnologici. Produzione a partire da agosto e dettagli su prestazioni....

Alpine A290 Alpine A290
News4 giorni ago

Alpine A290: la nuova citycar sportiva elettrica

Alpine A290, la citycar sportiva che segna l’inizio della nuova era elettrica del marchio. Design accattivante e prestazioni eccezionali. Alpine,...

mezzi pubblici mezzi pubblici
News5 giorni ago

Italia: troppo amore per le auto e pochi mezzi pubblici

Perché l’Italia è ai primi posti per il numero di auto ma fatica a sviluppare una rete efficiente di trasporti...

cina import export cina import export
News5 giorni ago

Commissione Europea impone dazi sulle auto cinesi

La Commissione Europea introduce nuovi dazi sulle auto elettriche cinesi, con tariffe aggiuntive dal 17% al 38%. La Commissione Europea...

Formula E, logo Formula E, logo
Sport5 giorni ago

Formula E, calendario 2025: Italia fuori dal Mondiale

Esclusione shock dell’Italia dal calendario ufficiale della Formula E della prossima stagione. Ecco cosa c’è dietro questa decisione? L’annuncio ufficiale...

24 Ore di Le Mans 2024 24 Ore di Le Mans 2024
Sport5 giorni ago

24 Ore di Le Mans 2024: orari e dove vederla in diretta e streaming

La 24 Ore di Le Mans 2024 promette emozioni forti il 15 e 16 giugno, ecco gli orari e i...

ricarica auto elettrica ricarica auto elettrica
News6 giorni ago

Elezioni Europee 2024: ecco cosa accadrà al Green Deal dopo l’ascesa della destra

Le elezioni europee del 2024 segnano una svolta politica con l’ascesa della destra. Come questo cambiamento cambia il Green Deal....

Advertisement
Advertisement
nl pixel