Seguici su

News

La Brexit può frenare l’elettrificazione dell’auto? L’allarme dall’Acea

Londra

L’associazione dei costruttori auto solleva dubbi sull’accordo tra Bruxelles e Londra, chiedendo un rinvio di tre anni al regolamento.

Acea, l’associazione europea dei costruttori auto, sta lanciando un appello urgente alle autorità. Le preoccupazioni riguardano l’accordo commerciale post-Brexit tra Bruxelles e Londra, in particolare le norme che disciplinano gli scambi di veicoli elettrici. Secondo l’organizzazione, un ritardo di tre anni nell’implementazione di queste norme potrebbe evitare un danno economico potenzialmente significativo.

L’accordo tra l’UE e il Regno Unito introduce “norme di origine” per evitare l’applicazione di dazi su determinati prodotti. Al momento, le batterie prodotte in Europa possono ottenere “l’origine europea” e quindi sfuggire ai dazi doganali. Ma da gennaio 2024, la situazione cambierà: tutte le parti di una batteria, a partire dalle materie prime, dovranno essere prodotte nell’UE o nel Regno Unito per godere di tale esenzione.

Le conseguenze dei dazi e la necessità di proroga

Sigrid de Vries, direttore generale dell’Acea, sostiene che l’Europa non sia attualmente in grado di rispettare queste norme più stringenti. Nonostante gli investimenti ingenti nella filiera europea delle batterie, è necessario più tempo per sviluppare la capacità produttiva necessaria. Nel frattempo, i produttori si affidano ancora a celle e materiali importati dall’Asia.

Le stime dell’Acea prevedono che l’introduzione di un dazio del 10% sul valore di un veicolo elettrico potrebbe costare 4,3 miliardi di euro tra il 2024 e il 2026. Questo danneggerà non solo l’industria automobilistica, ma l’intera economia europea. Inoltre, l’applicazione di queste nuove regole potrebbe avere ripercussioni serie sulla produzione di veicoli elettrici in Europa, proprio quando si sta cercando di aumentare la produzione e le vendite.

L’eventuale introduzione di tariffe potrebbe costringere i produttori a ridurre la produzione fino a 480.000 veicoli, l’equivalente di due fabbriche di medie dimensioni. Nel frattempo, i veicoli elettrici cinesi già costituiscono un terzo del mercato britannico, nonostante un dazio del 10%. Se i costruttori europei dovessero affrontare la stessa tariffa, rischierebbero di perdere terreno rispetto alla concorrenza internazionale.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement
Advertisement

Leggi Anche

Ferrari SF-24 Ferrari SF-24
Sport18 ore ago

Test pre-stagione in Bahrain: la Ferrari sorride, Red Bull conferma la supremazia

I test di Formula 1 2024 in Bahrain rivelano una Ferrari SF-24 in grande spolvero e una Red Bull strategica....

pompa benzina auto pompa benzina auto
News18 ore ago

Rivoluzione nei benzinai: addio ai cartelloni sui prezzi medi dei carburanti

Il Consiglio di Stato annulla l’obbligo per i benzinai di esporre i prezzi medi di benzina e diesel, un cambiamento...

Volkswagen Tiguan Volkswagen Tiguan
News2 giorni ago

Nuova Volkswagen Tiguan: rivoluzione green nel segmento dei SUV

Volkswagen svela la terza generazione della Tiguan, un connubio di efficienza, tecnologia e comfort che promette di ridefinire gli standard...

Mercedes EQE Suv Mercedes EQE Suv
News2 giorni ago

Mercedes-Benz ridimensiona la corsa all’elettrico

Cambio di marcia nel percorso verso l’elettrificazione: Mercedes aggiusta le aspettative e conferma gli aggiornamenti dei motori endotermici. La transizione...

smartphone automobile smartphone automobile
News3 giorni ago

Sicurezza stradale: verso la sospensione della patente per uso dello smartphone

Nuove norme contro l’uso dello smartphone alla guida in Italia: sospensione della patente, multe e obiettivi della riforma. In Italia,...

Unione Europea, Bruxelles Unione Europea, Bruxelles
News3 giorni ago

Rinnovo energetico in UE: il futuro delle auto tra benzina, diesel ed e-fuel

La rivoluzione delle politiche automobilistiche dell’UE: stop a benzina e diesel, l’impegno verso gli e-fuel e la revisione del 2026....

Incentivi Auto Incentivi Auto
News4 giorni ago

Ecobonus 2024: guida agli incentivi

Come l’Ecobonus 2024 può farti risparmiare fino a 13.750€ sull’acquisto di auto elettriche o eco-compatibili in Italia. L’Ecobonus 2024 segna...

Dacia Spring Dacia Spring
News4 giorni ago

La nuova Dacia Spring: un restyling rivoluzionario

Il nuovo design, gli interni rivoluzionati, le prestazioni efficienti e le avanzate dotazioni di sicurezza della Dacia Spring 2024. La...

Autovelox Autovelox
News5 giorni ago

Nuove regole per l’uso degli autovelox: rivoluzione in arrivo

Le nuove regole 2024 sugli autovelox: limiti per l’installazione in città e superstrade, misure per la trasparenza e la sicurezza...

colonnina ricarica auto elettrica casa colonnina ricarica auto elettrica casa
News5 giorni ago

L’Italia avanza nel settore della mobilità elettrica: punti di ricarica in crescita

Come l’Italia si posiziona come leader europeo nella rete di ricarica per veicoli elettrici, con un’analisi dettagliata dell’espansione. L’Italia si...

Multa Multa
News6 giorni ago

Ricavi da multe stradali: comuni italiani a confronto

Analisi dettagliata degli incassi da multe stradali nei Comuni italiani nel 2023, con focus sulle disparità regionali. Nel corso del...

Alpine A290 Alpine A290
News6 giorni ago

Alpine A290: rivoluzione elettrica nelle sportive, test Invernali in Lapponia

L’innovativa Alpine A290 elettrica affronta le sfide del freddo estremo per dimostrare le sue prestazioni uniche. In un audace display...

Advertisement
Advertisement
nl pixel