Seguici su

News

Automotive americano alla sfida contro l’invasione delle auto cinesi

Joe Biden

Come l’industria automobilistica americana rischia l’estinzione di fronte all’invasione di auto a basso costo cinesi.

L’industria automobilistica statunitense si trova di fronte a una sfida senza precedenti, con la crescente minaccia rappresentata dall’invasione di veicoli e componenti auto a basso costo provenienti dalla Cina, tramite la produzione in Messico. La Alliance for American Manufacturing, un baluardo nella difesa degli interessi dell’industria americana, ha recentemente sollevato un allarme riguardante il futuro dei produttori auto nazionali. Chiedendo al governo degli Stati Uniti di adottare misure drastiche per bloccare questa marea montante.

L’estinzione imminente dell’automotive americano?

La preoccupazione principale è che l’importazione di auto low-cost cinesi, notevolmente sostenute economicamente dal governo di Pechino, possa condurre a un’estinzione del settore automobilistico americano. Queste importazioni, beneficiando degli accordi di libero scambio tra Messico e Stati Uniti. Rappresentano una via indiretta che minaccia di saturare il mercato americano, causando la chiusura di fabbriche e la perdita di innumerevoli posti di lavoro.

Strategie cinesi e la risposta americana

A complicare ulteriormente lo scenario, vi è l’annuncio da parte della BYD, colosso automobilistico cinese, di voler aprire un nuovo impianto in Messico. Questo movimento strategico si prefigge di sfruttare il Messico come trampolino di lancio per conquistare il mercato nordamericano. In un momento in cui anche aziende come Tesla intensificano i loro legami con fornitori cinesi, attirati da promesse di ingenti investimenti.

Il rapporto evidenzia come per contrastare questa tendenza, sia essenziale per le auto elettriche prodotte rispettare criteri rigorosi per accedere agli incentivi fiscali negli USA. Inclusa la produzione di batterie in paesi con accordi di libero scambio con gli Stati Uniti, privilegiando così il Messico.

In vista delle imminenti elezioni presidenziali del 5 novembre, la Alliance for American Manufacturing non è l’unica a invocare un’azione decisiva. La Alliance for Automotive Innovation esprime preoccupazioni simili riguardo le future politiche ambientali, che potrebbero favorire la Cina nel dominio della catena di fornitura per le batterie auto destinate al mercato USA.

Un appello è stato lanciato affinché si aumentino le tariffe doganali sulle importazioni auto cinesi, già gravate da una tariffa del 27,5%. Questo è inteso come un passo cruciale per prepararsi ad affrontare l’ondata di veicoli cinesi che si prevede verranno esportati attraverso partner commerciali come il Messico, dove i produttori cinesi stanno strategicamente espandendo la loro presenza.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement
Advertisement

Leggi Anche

Xiaomi SU7 Ultra Xiaomi SU7 Ultra
News8 ore ago

Xiaomi SU7 Ultra: la rivale elettrica da 1.570 CV della Taycan Turbo GT

La Xiaomi SU7 Ultra, l’elettrica da 1.570 CV progettata per battere il record della Porsche Taycan Turbo GT al Nürburgring....

Audi S5 Sedan Audi S5 Sedan
News8 ore ago

Audi elimina coupé e cabriolet dal listino

Perché Audi ha deciso di rimuovere i modelli a due porte dalla sua gamma, e cosa significa questa scelta per...

Oscar Piastri Oscar Piastri
Sport1 giorno ago

F1, GP di Ungheria 2024: Piastri conquista la sua prima vittoria, Verstappen furioso

Il GP di F1 d’Ungheria 2024 vede la vittoria di Piastri, con la McLaren che domina con il secondo posto...

Formula E, logo Formula E, logo
Sport1 giorno ago

Formula E 2024: Rowland vince a Londra, Wehrlein Campione del Mondo

Oliver Rowland vince l’E-Prix di Londra, ma è Pascal Wehrlein a laurearsi campione del mondo di Formula E 2024. È...

Kalle Rovanpera, WRC 2023, Portogallo Kalle Rovanpera, WRC 2023, Portogallo
Sport1 giorno ago

WRC Rally Lettonia: Kalle Rovanpera inarrestabile

Kalle Rovanpera domina il Rally di Lettonia con la Toyota Yaris GR Rally1. Scopri i dettagli della gara, le sorprese...

Lando Norris, McLaren, 2024 Lando Norris, McLaren, 2024
Sport2 giorni ago

F1, GP Ungheria 2024: doppietta McLaren con Norris in pole

La McLaren conquista la prima fila nelle qualifiche del GP d’Ungheria 2024 con Norris in pole. I dettagli della sessione....

traffico autostrada Italia traffico autostrada Italia
News3 giorni ago

Esodo estivo: l’Anas rimuove 906 cantieri per facilitare gli spostamenti

Come l’Anas sta agevolando il traffico dell’esodo estivo 2024 con la rimozione di 906 cantieri. Le previsioni e gli itinerari...

Ursula Von Der Leyen Ursula Von Der Leyen
News3 giorni ago

Rieletta von der Leyen: apertura agli E-fuel per il futuro delle auto

Ursula von der Leyen rieletta presidente della Commissione Europea. La leader tedesca mantiene l’obiettivo di zero emissioni per il 2035....

Porsche Macan 4S Electric Porsche Macan 4S Electric
News4 giorni ago

Nuove versioni della Porsche Macan elettrica: ecco la base e la 4S

La Porsche Macan si arricchisce con due nuove versioni elettriche: la base a trazione posteriore con 360 CV e la...

Ford Capri Ford Capri
News4 giorni ago

Ford Capri prezzi e versioni in Italia

Tutti i dettagli sui prezzi e le versioni della nuova Ford Capri elettrica per il mercato italiano. Disponibile in due...

F1 Gran Premio del Bahrain 2024 F1 Gran Premio del Bahrain 2024
Sport5 giorni ago

F1, Gran Premio d’Ungheria 2024: orari e dove vederlo in diretta e streaming

Tredicesima tappa del Mondiale di Formula 1, ecco gli orari e i canali dove seguire il Gran Premio d’Ungheria in...

Lancia Ypsilon Rally 4 HF Lancia Ypsilon Rally 4 HF
News5 giorni ago

Ypsilon Rally 4 HF: Lancia torna nei Rally

Miki Biasion testa la Lancia Ypsilon Rally 4 HF per il ritorno ufficiale del marchio nei Rally in Italia, nel...

Advertisement
Advertisement
nl pixel