Seguici su

Guide

Cosa sono i fari a matrice di Led

fato auto led

Una delle cose più importanti nella guida di un’auto è la sicurezza ed è su questa che da sempre i progettisti di automobili si focalizzano, specialmente sulla guida notturna che ha tante sfaccettature da tenere in considerazione che possono facilmente renderla rischiosa.

I fari sono il fulcro della sicurezza quando si guida al buio, non devono solo illuminare sufficientemente la strada di fronte al veicolo ma devono evitare di abbagliare i conducenti che procedono in senso contrario.

I progettisti, avendo la necessità di controllare il fascio luminoso evitando di dover passare dagli abbaglianti agli anabbaglianti ogni volta che si incontra un veicolo che procede in senso contrario, hanno creato i fari a matrice di led.

Questa tecnologia è forse una delle più importanti scoperte nel mondo dell’illuminotecnica, rivoluzionando il modo di pensare alla luce. Vediamo più nel dettaglio come funziona.

fato auto led
fato auto led

I fari a matrice di led

Dopo la loro implementazione, i fari a led sulle automobili hanno reso più facile la gestione dei fasci di luce. I progettisti sono riusciti a far si che si creino delle zone di buio attorno al veicolo che precede o che viaggia in direzione opposta. Di fatto è un modulatore del fascio luminoso gestito da una centralina che regola l’accensione delle sorgenti luminose in base alla velocità e all’illuminazione stradale, ad esempio se ci si trova in città con una buona illuminazione stradale e un’andatura non superiore ai 50km/h, i fari escludono del tutto il fascio di luce in profondità, mentre in situazioni di buio a velocità sostenute i fari accendono a piena potenza gli abbaglianti.

La prima auto a presentarli nel 2012 fu la Opel Insigna. Questi fari proiettano in profondità e i suoi diodi sono controllati da una centralina che ne gestisce la proiezione della luce secondo parametri preimpostati. Questa tecnologia ha inoltre permesso alle case automobilistiche di disegnare questo elemento a loro piacere, creando soluzioni fino ad ora impensabili.

Hanno un consumo davvero ridotto di energia elettrica con conseguente riduzione dell’emissione di CO2.

Un altro vantaggio di questa tecnologia che rende i fanali a led davvero unici è che il laser a infrarossi che comanda alla centralina di aumentare o diminuire il fascio di luce è posizionata direttamente dietro, grazie a questo, possono essere installati su qualunque veicolo che non presenti questa tecnologia.

Come funziona la tecnologia Led

Il LED (Light Emitting Diod) sviluppato nel 1962 da Nick Holoniack si basa sui semi conduttori che generano la luce spontaneamente quando nella giunzione tra polo negativo e positivo passa corrente. La diversa composizione dei materiali che compongono la giunzione in cui passa l’elettricità, determineranno il colore della luce con un vantaggio davvero enorme sulla dispersione di calore che è davvero minima, Infatti, rispetto alle normali lampadine ad incandescenza che se toccate ustionano, questi diodi emettono un calore quasi impercettibile.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

Mercedes Mercedes
News11 ore ago

Putin: “Guideremo ancora le Mercedes”

Il presidente russo Vladimir Putin ha assicurato ai microfoni che il suo popolo potrà guidare ancora le Mercedes, ma a...

Ferrari F1-75 2022 Ferrari F1-75 2022
Sport11 ore ago

F1, GP di Monaco: ecco la classifica delle prove libere, Leclerc primo

Ecco la classifica delle prove libere due, il Gran Premio di F1 Leclerc comanda le libere insieme a Carlos Sainz....

Fabbrica Auto Fabbrica Auto
News11 ore ago

Bosch al lavoro su un sistema a idrogeno per le supercar

Per le future sportive Bosch si sta adoperando su un sistema di alimentazione a idrogeno, in contrasto con la politica...

Max Verstappen Max Verstappen
Sport12 ore ago

F1, Verstappen: “Monaco è difficile per giudicare le performance”

Il leader della classifica mondiale, Max Verstappen parla del Gran Premio di Monaco F1, ma non solo di questo. L’attuale...

Lewis Hamilton Lewis Hamilton
Sport13 ore ago

F1, Mercedes, Wolff: “Spero di lottare contro Red Bull e Ferrari”

Il team principal della Mercedes F1, Toto Wolff parla ai microfoni di Sky. Queste le sue parole in vista del...

Moto GP Moto GP
Sport14 ore ago

MotoGP, Aprilia: rinnovano Aleix Espargarò e Vinales

L’Aprilia conferma la linea della continuità, Aleix Espargarò e Vinales rinnovano i rispettivi contratti fino al 2024 MotoGP. Viene confermato...

Gran Premio Monaco, Montecarlo Gran Premio Monaco, Montecarlo
Guide18 ore ago

Tutto sul Gran Premio di Monaco: il circuito, i record, la storia e i nomi delle curve

Il Gran Premio di Monaco di Formula 1 è uno dei più attesi del Mondiale da parte di tutti gli...

Bernie Ecclestone Bernie Ecclestone
Sport19 ore ago

F1, Bernie Ecclestone arrestato in Brasile

Bernie Ecclestone è stato arrestato in Brasile per aver portato con sé una pistola nel bagaglio mentre si imbarcava su...

Tesla Tesla
News20 ore ago

Tesla al lavoro su batterie per auto elettriche che durano 100 anni

Tesla sta cercando di realizzare con l’Università Dalhouise delle batterie per auto elettriche in grado di durare 100 anni.  Quali...

Lamborghini Lamborghini
News1 giorno ago

Lamborghini: svelato il nome della sua prima auto elettrica?

La Lamborghini sembra aver deciso il nome della sua prima vettura a trazione elettrica, avendolo già depositato presso gli uffici...

stellantis stellantis
News1 giorno ago

Stellantis: patteggiamento per le emissioni diesel

Stellantis patteggia con le autorità di Washington per l’accusa di aver manipolato i dati sulle emissioni dei veicoli diesel. Il...

Charles Leclerc Charles Leclerc
Sport1 giorno ago

F1, Ferrari, Leclerc: “Questa volta non prenderò gli stessi rischi”

Charles Leclerc, Ferrari F1, ricorda lo scorso GP di Monaco dove per fare la pole finì il giro seguente a...

Advertisement
Advertisement