Seguici su

News

Tesla: 15 vetture incendiate dagli attivisti a Francoforte

Tesla Supercharger

Attacco a un punto vendita Tesla a Francoforte incendiate e distrutte 15 auto, danni stimati in circa 500 mila euro.

La Tesla, simbolo della rivoluzione dei veicoli elettrici, è nuovamente nel mirino delle associazioni ambientaliste in Germania. Dopo le proteste riguardo alla fabbrica di Grünheide, colpevole secondo gli attivisti di inquinare le falde idriche e disturbare la fauna locale, l’escalation è diventata più grave. Un punto vendita Tesla a Francoforte è stato recentemente oggetto di un attacco incendiario che ha distrutto 15 auto e causato danni stimati in circa 500 mila euro.

L’Incidente e la rivendicazione

Il rogo ha richiesto l’intervento di 40 pompieri e di veicoli speciali per estinguere incendi problematici. Una lettera non firmata è stata poi pubblicata sulla piattaforma Indymedia.org, in cui gli autori rivendicano l’attacco. Sebbene l’identità del gruppo rimanga ignota, il messaggio è chiaro: l’industria automobilistica è responsabile dei disastri ambientali in corso e i recenti eventi meteorologici estremi ne sono una prova.

Un riflettore sull’ambiente

Questo attacco è simbolo di una crescente tensione tra le compagnie tecnologiche e i gruppi ambientalisti. Mentre Tesla è vista da molti come una parte della soluzione ai problemi ambientali, grazie ai suoi veicoli elettrici e al suo impegno per le energie rinnovabili, per altri rappresenta un’ulteriore forma di capitalismo sfruttatore.

Le preoccupazioni ambientali in Germania, ed in Europa più in generale, sono state amplificate dagli eventi meteorologici estremi recenti citati dagli attivisti, tra cui alluvioni in Austria e Slovenia e incendi boschivi in Portogallo e Grecia.

La missiva degli ambientalisti

All’interno della lettera vengono esposti i motivi dell’attacco di Francoforte: “Tesla è uno dei nostri nemici più importanti. L’azienda rappresenta come nessun’altra, l’ideologia del capitalismo verde e la continua distruzione globale e coloniale. I motori elettrici vengono costantemente presentati come un’alternativa pulita: è una cinica bugia. Come altre aziende, Tesla sfrutta risorse in tutto il mondo. Le materie prime necessarie per le batterie delle auto elettriche, come il litio e il cobalto, vengono estratte in condizioni terribili in America Latina e Africa. Nonostante la veste ecologica del costruttore, per il trasporto e la produzione dei suoi veicoli sono sempre necessari combustibili fossili”.

Il gruppo all’interno della missiva attacca direttamente anche Elon Musk, “è una persona che vuole dominare Internet, lo spazio, le nuove tecnologie e l’intelligenza artificiale e non sembra avere limiti nelle sue ambizioni di dominio”, il CEO di Tesla inoltre viene accusato di “fantasie patriarcali apparentemente inesauribili”.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement
Advertisement

Leggi Anche

tassa auto tassa auto
News3 ore ago

Rc Auto: nel 2024 aumentano i prezzi delle polizze

Nel primo trimestre del 2024, il prezzo medio delle polizze Rc Auto è aumentato del 7,2%. Gli assicurati più giovani...

Audi RS 4 Avant edition 25 years Audi RS 4 Avant edition 25 years
News5 ore ago

Audi RS 4 Avant edition 25 years: un’edizione limitata per l’anniversario

Per il 25° anniversario della RS 4, Audi lancia l’RS 4 Avant edition 25 years. Solo 250 unità con dinamiche...

autovelox autovelox
News1 giorno ago

Autovelox, rivoluzione dal 28 maggio: il nuovo decreto cambia le regole

In arrivo nuove norme per gli autovelox in vigore dal 28 maggio: ecco cosa dice il nuovo decreto ministeriale. Il...

Lancia Ypsilon HF Lancia Ypsilon HF
News1 giorno ago

Ypsilon HF: la nuova elettrica da 240 cavalli di Lancia

La nuova Lancia Ypsilon HF da 240 cavalli, un’elettrica sportiva che rivoluzionerà le prestazioni del marchio. La Lancia ha recentemente...

concessionaria auto clienti concessionaria auto clienti
Guide1 giorno ago

Tutto sul leasing auto: come funziona e quanto costa

Agevolazioni, vantaggi, meno preoccupazioni sul calo di valore della vostra auto, questi sono gli aspetti principali che occorre tenere ben...

Charles Leclerc Charles Leclerc
Sport2 giorni ago

F1, Gran Premio di Monaco 2024: vince Leclerc, Sainz a podio

Charles Leclerc vince il Gran Premio di Monaco 2024, difendendo la pole position e portando la Ferrari al successo. Charles...

Francesco "Pecco" Bagnaia Francesco "Pecco" Bagnaia
Sport2 giorni ago

MotoGP, GP Catalogna 2024: torna alla vittoria di Bagnaia

L’analisi completa del GP di Catalogna 2024 di MotoGP. I dettagli sulla gara, le prestazioni di Francesco Bagnaia e Marc...

Formula E, logo Formula E, logo
Sport2 giorni ago

Formula E 2024, E-Prix di Shanghai: i risultati dei due round

Mitch Evans vince il primo Shanghai E-Prix con un sorpasso all’ultimo giro, mentre Antonio Felix da Costa trionfa nella seconda...

Charles Leclerc Charles Leclerc
Sport3 giorni ago

F1, Gran Premio di Monaco 2024: Leclerc in pole, male Verstappen

Charles Leclerc conquista la pole position a Monaco per la terza volta con Ferrari. Sorprese nelle qualifiche, Verstappen solo sesto....

MotoGP Valencia 2023 MotoGP Valencia 2023
Sport3 giorni ago

MotoGP Catalogna: Espargaro trionfa, Bagnaia cade all’ultimo giro

Nella MotoGP Sprint di Catalogna, Espargaro vince dopo la caduta di Bagnaia. Marquez e Acosta completano il podio. La Sprint...

incidente stradale incidente stradale
News4 giorni ago

Sicurezza stradale: ecco i paesi europei più pericolosi

L’Italia si colloca in una triste classifica europea sulle morti stradali, con dati che mostrano un miglioramento nel tempo ma...

giovani, auto giovani, auto
Guide4 giorni ago

Viaggi in auto da sogno: i migliori itinerari in Italia e non solo

Un viaggio in auto può trasformarsi in un’esperienza indimenticabile: ecco i migliori itinerari che si possono fare in Italia e...

Advertisement
Advertisement
nl pixel