Seguici su

News

Russia-Ucraina: il mondo dei trasporti paga ulteriore pegno

Mondo Motori

Il conflitto scoppiato tra Russia e Ucraina provoca ulteriori danni all’industria dei trasporti, in evidente affanno.

Proprio quando la minaccia Coronavirus pare finalmente rientrare, l’incubo della guerra si è presentato in Europa, come non accadeva da decenni. Con l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia siamo piombato in un clima di sgomento e terrore. Per fare il punto della situazione la redazione di Quattroruote ha interpellato il presidente di Federlogistica, Luigi Merlo.

Sugli effetti del conflitto Merlo fatica a sbilanciarsi: “Non sappiamo ancora quali effetti ci potranno essere, ma è un fatto accertato che una componente molto alta degli equipaggi delle navi è costituita da personale ucraino e russo: molti marittimi vengono da quei Paesi e ciò potrebbe avere conseguenze sul personale di bordo e i macchinisti – ha dichiarato -. Bisognerà anche capire che cosa succederà quando i ritardi sulla componentistica automotive, in particolare di quella elettronica, saranno superati e le produzioni ripartiranno a pieno regime: ci sarà un ingorgo derivante dalla necessità di trasportare tutti i prodotti finiti?”.

Rotte interrotte

Per quanto riguarda l’interruzione delle rotte terrestri e marittime verso Russia e Ucraina, il numero uno di Federlogistica è dell’avviso che occorra un discorso di maggior respiro: “A parte l’interruzione delle rotte, c’è il problema dell’embargo ha commentato -, soprattutto su alcuni prodotti fondamentali come, per esempio, l’acciaio: dall’Ucraina ne arrivava una parte significativa e bisognerà capire se questo avrà un impatto importante su alcune industrie pesanti, per esempio quella delle costruzioni navali.

Le compagnie hanno chiuso tutte i collegamenti con l’Ucraina e rispettano l’embargo nei confronti della Russia; per l’Ucraina il porto di riferimento è quello di Gioia Tauro, dove ora sono rimasti bloccati circa 600 container. Bisognerà capire anche quale sarà la posizione della Cina, che puntava molto sull’Ucraina per la Via della Seta terrestre, e quale sarà l’agibilità futura del porto di Odessa: è certo, però, che nell’azione russa ha avuto un peso importante anche il tema dei porti, che sono realtà sempre più strategiche”.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

michael schumacher michael schumacher
Sport2 ore ago

Barrichello: “Se ci fosse stata libertà, avrei potuto battere Schumi”

Rubens Barrichello crede che avrebbe potuto anche battere Michael Schumacher, se solo gliene avessero dato la possibilità. In Formula 1...

incidente stradale incidente stradale
News2 ore ago

Sicurezza stradale: europei troppo poco attenti al volante

La sicurezza stradale in Europa rimane deficitaria: gli europei sono ancora troppo facilmente preda di distrazioni a bordo della loro...

camion da cantiere camion da cantiere
News19 ore ago

Gli assurdi numeri del camion a idrogeno più grande del mondo

Anglo American, gigante del settore minerario, ha da poco presentato Il più grande camion a idrogeno del mondo: folli i...

Ferrari F1-75 2022 Ferrari F1-75 2022
Sport20 ore ago

Formula 1, GP Montecarlo: dove vederlo. Diretta e orari

La programmazione tv del GP di Montecarlo di Formula 1, previsto il prossimo fine settimana, dopo solo sette giorni da...

ragazza taxi ragazza taxi
News20 ore ago

Uber: storica partnership con in tassisti romani

La famosa piattaforma di trasporto Uber ha siglato un accordo con la storica cooperativa di taxi 3570 di Roma. Loreno...

auto guida visione notturna auto guida visione notturna
News1 giorno ago

Germania: nuovi strumenti per ridurre l’utilizzo degli smartphone alla guida

Per dissuadere i conducenti dall’utilizzo degli smartphone alla guida, la Germania ha implementato nuovi apparecchi tecnologici. Per contrastare la cattiva...

milano milano
News1 giorno ago

Milano Monza Motor Show 2022: tutti i dettagli

Si avvicina a passo spedito la seconda edizione del Milano Monza Motor Show: previste decine di marchi e una special...

Ferrari F1-75 2022 Ferrari F1-75 2022
Sport2 giorni ago

F1, Ferrari: problema per le power unit, non solo Leclerc

Dopo un inizio affidabile della Ferrari in F1, in questo Gran Premio di Spagna ci sono stati ben tre problemi...

Fabbrica Auto Fabbrica Auto
News2 giorni ago

Russia: rinasce uno storico produttore di auto

Una storica Casa automobilistica è sul punto di rinascere in Russia. A conferma delle voci, arriva ora la comunicazione ufficiale....

rally rally
News2 giorni ago

Subaru Impreza: sta tornando, si chiamerà Prodrive P25

Subaru Impreza tornerà in vita sotto il nome di Prodrive P25, una rivisitazione della famosissima auto da rally. Prodrive farà...

lancia lancia
News2 giorni ago

Lancia: futuro in arrivo, tre nuovi modelli per il 2028

Il marchio Lancia si concentrerà per realizzare tre nuovi modelli entro il 2028, torna quindi a vendere sul mercato Europeo...

Max Verstappen Max Verstappen
Sport2 giorni ago

F1, Red Bull, Verstappen: “Perez? poteva sicuramente vincere la gara”

Max Verstappen parla del compagno di squadra Perez che poteva vincere la gara ma per ordine della Red Bull F1...

Advertisement
Advertisement