Seguici su

News

Rc Auto sempre più cara: ecco il vero motivo

assicurazione auto

Perché la polizza Rc Auto è sempre più cara? Ce lo spiega direttamente il numero uno dell’Ivass, Luigi Signorini.

Il costo della polizza Rc Auto cresce di continuo, ma lo sapete perché? Il motivo, come spiega il presidente dell’Ivass, Luigi Federico Signorini, durante il workshop Experience ratings in insurance markets: Theory and Evidence, è da imputare al fatto che non tutti la pagano.

“Sebbene sia difficile ottenere statistiche affidabili e precise sul tasso di violazione, si stima che circa il 6% dei conducenti non sia effettivamente protetto dall’assicurazione obbligatoria – ha dichiarato il numero dell’organo di vigilanza -. Poiché i danni causati dai conducenti non assicurati e insolventi possono essere coperti da un fondo di solidarietà pagato dagli assicuratori, il costo intrinseco si riflette in ultima analisi nei premi e quindi grava sui conducenti rispettosi della legge”.

Nonostante le tariffe rimangano particolarmente care, “nell’ultimo decennio i premi sono diminuiti in modo significativo (-30%, in termini nominali). Vi hanno contribuito diversi fattori. L’aumento della concorrenza, favorito da norme che hanno reso più facile la mobilità dei clienti, ha esercitato una pressione sui margini”.

La concorrenza “ha ridotto la segmentazione del mercato, comprimendo così margini elevati in modo abnorme inalcuni mercati locali. Anche l’incidenza delle frodi si è ridotta, non da ultimo grazie all’introduzione di una banca dati comune dei sinistri (gestita dall’Ivass) che consente di individuare modelli sospetti e di effettuare controlli incrociati sui sinistri potenzialmente fraudolenti. Le nuove norme di legge sul risarcimento hanno ridotto l’incertezza sul valore dei risarcimenti per danni fisici”.

Attestato di rischio non sufficientemente preciso

Dopodiché, Signorini ha spiegato che le informazioni riportate sull’attestato di rischio: “vengono utilizzate per adeguare il prezzo dell’assicurazione e ridurre il moral hazard. Tuttavia, poiché gli incidenti sono rari, l’attuale sistema di valutazione dell’esperienza non e’ sufficientemente preciso, in quanto la maggior parte delle persone si concentra in un’unica classe di rischio”.

Durante la seconda metà del 2022, l’87 per cento degli assicurati rientra nella classe migliore e l’89 per cento non ha denunciato incidenti nell’ultimo quinquennio. “Ciò comporta un’eccessiva eterogeneità all’interno della classe di merito superiore – ha concluso il numero uno dell’Ivass -; i premi basati sulla classe, in altre parole, non riescono ad approssimare i ‘veri’ sinistri attesi individuali. Sarebbero sicuramente auspicabili migliori strumenti di determinazione dei prezzi e di incentivazione”.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

pompa benzina auto pompa benzina auto
News8 ore ago

Prezzi carburanti: ecco come risparmiare

Vediamo l’Osservaprezzi di carburanti, per confrontare diesel, benzina, Gpl (gas), metano e anche Gnl a seconda della stazione. Esistono molti...

Mercedes-Benz Group AG, sede Stoccarda Mercedes-Benz Group AG, sede Stoccarda
News9 ore ago

Mercedes: ecco l’evoluzione delle concessionarie

Il marchio Mercedes anticipa le modifiche delle proprie concessionarie, creando sinergia tra digitale e fisico per valorizzare il lusso. Le...

fiat fiat
News10 ore ago

Fiat Panda: gli interni della vettura saranno moderni

L’abitacolo della nuova Fiat Panda sarà molto diverso nel 2024, moderno e innovativo, ecco la situazione attuale. L’anno 2024 potrebbe...

showroom auto showroom auto
News11 ore ago

Auto, mercato italiano: è il peggiore tra i più grandi dell’UE 2022

Immatricolazioni in calo del 4,6%, il peggior mercato è quello italiano di auto tra quelli più grandi d’Europa. Tra le...

Ford Mustang Mach-E Ford Mustang Mach-E
News13 ore ago

Ford Mustang Mach-E: “sforbiciata” ai prezzi negli USA (almeno per ora)

La Ford ha comunicato di aver ridotto i prezzi dell’elettrica Mustang Mach-E sul mercato nordamericano. In risposta alla drastica “sforbiciata”...

Oliver Blume Oliver Blume
News14 ore ago

Auto elettriche, Volkswagen: “no alla guerra dei prezzi”

L’amministratore delegato di Volkswagen, Oliver Blume, dice “no” alla guerra dei prezzi per le auto elettriche avviata da Tesla. La...

Audi, logo 2022 Audi, logo 2022
News14 ore ago

Audi rivoluziona il mondo delle berline con la futurista A8 E-Tron

Audi è pronta a entrare con prepotenza nel mercato delle berline di lusso elettriche, nel 2024 verrà presentata la A8...

Automobili Lamborghini Company Automobili Lamborghini Company
News15 ore ago

Lamborghini: il tempo delle supercar elettriche non è ancora arrivato

Secondo Rouen Mohr, direttore tecnico di Lamborghini, il momento per le supersportive elettriche non è ancora arrivato. La società lavora...

Fabbrica Ferrari Fabbrica Ferrari
News16 ore ago

Ferrari: brevettato il rombo delle supercar elettriche

Ferrari avrebbe depositato il brevetto di un sistema capace di conferire alle auto elettriche un sound inconfondibile. La Ferrari sarebbe...

Carburante Carburante
News17 ore ago

Carburanti, GdF: “a gennaio 989 violazioni su 2.500 controlli”

Sul caro carburanti interviene la Guardia di Finanza, che spiega di aver ravvisato 989 violazioni a gennaio su un totale...

Audi F1 Audi F1
Sport1 giorno ago

F1, Audi: acquistate ufficialmente quote di minoranza Sauber

La notizia era già certa, ora è anche ufficiale, Audi acquista il pacchetto di minoranza del gruppo Sauber F1. Ora...

colonnina ricarica auto elettrica casa colonnina ricarica auto elettrica casa
News1 giorno ago

Bonus carburanti: vale anche per la ricarica auto elettrica

Per quanto riguarda il bonus carburanti, inclusa anche la ricarica d’auto elettrica per non creare disparità di trattamenti. Il cosiddetto...

Advertisement
Advertisement
nl pixel