Seguici su

Guide

Come fare ricorso per una multa


Il momento esatto in cui si riceve una multa viene considerato dagli automobilisti, come una delle situazioni peggiori della loro vita.

Non rispettando pienamente le norme imposte dal Codice della Strada infatti si va incontro a delle pesanti sanzioni che potrebbero prevede anche la sottrazione dei punti dalla patente o la sua sospensione.

Tuttavia è possibile in alcune circostante contestare entro sessanta giorni tramite ricorso la multa se non si vuole corrispondere la somma dovuta.

Dopo tale lasso di tempo, la contravvenzione sarà iscritta a ruolo e diventerà a tutti gli effetti un titolo esecutivo e nel corso del tempo aumenterà di valore.

Come fare ricorso per una multa

Per capire come scrivere un ricorso per una multa bisogna capire quali sono le strade possibili da percorrere se la sanzione riguarda il superamento dei limiti di velocità.

In tale circostanza è possibile infatti: rivolgersi al Prefetto oppure fare ricorso al Giudice di Pace e seguire una serie di precisi passaggi.

In primis occorrerà analizzare se l’eccesso di velocità sia stato rilevato o meno tramite autovelox fisso o mobile. Nel primo caso questi apparecchi possono essere posizionati solamente su alcune tipologie di strade, con preventiva segnalazione.

Per quanto riguarda gli autovelox mobili invece è fondamentale la presenza della pattuglia vicino al sistema, con relativa segnaletica posizionata almeno a 80 metri di distanza nelle strade urbane e a 150 metri sulle strade urbane ad alto scorrimento o extraurbane secondarie.

Un’ulteriore alternativa, utile per procedere con il ricorso della multa, è quella della lettura nel verbale di contestazione degli estremi dell’omologazione e della taratura periodica dell’apparecchio.

Andando ad analizzare i dettagli e le caratteristiche del verbale, è possibile quindi procedere con il ricorso e far in modo che la sanzione venga eliminata definitivamente.

Quando è possibile fare ricorso

Ma come fare ricorso per una multa? Molti sono gli esempi che è possibile effettuare in relazione alla procedura per non corrispondere l’importo certificato tramite verbale.

In particolar modo si può provvedere all’indicazione errata della targa o del modello del veicolo. L’annullamento potrà venire richiesto in autotutela all’Ente che ha imposto la sanzione.

Se la notifica della multa inoltre, dovesse essere stata spedita oltre i novanta giorni o il verbale non è completo o illeggibile, bisognerà fare ricorso presso il Giudice di Pace territorialmente competente o dal Prefetto.

La massima attenzione dovrà venire posta però anche durante la contestazione della multa in quanto il Codice della Strada precisa dei termini piuttosto ristretti.

Il ricorso potrà infatti essere presentato entro trenta giorni dall’accertamento o dalla notifica mentre dal Prefetto entro sessanta giorni.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement

Leggi Anche

Sport5 ore ago

MotoGP, Marquez: “Sono stanco, ma non ho sentito male”

Ecco le parole dell’ex campione del mondo HRC Honda Marc Marquez dopo il Gran Premio del Giappone di MotoGP. Raramente...

Formula 1 Formula 1
Sport6 ore ago

Formula 1 2023, il toto piloti: disponibili ancora 4 sedili

La line-up della Formula 1 per la stagione 2023 non è ancora completa: ben quattro sedili rimangono tuttora disponibili. A...

Circuito Circuito
Sport9 ore ago

Moto3, Gran Premio del Giappone: secondo Foggia

Gran Premio del Giappone di Moto3, vince Guevara ma secondo Foggia dopo un bel duello. Si accorcia la classifica. Grande...

Moto Sport Moto Sport
Sport9 ore ago

Moto2, Gran Premio del Giappone: cade Vietti, vince Ogura

Vince il Gran Premio del Giappone di Moto2 Ogura, seguito appena dietro da Fernandez e Lopez. Questo l’ordine di arrivo....

Moto GP Moto GP
Sport9 ore ago

MotoGP, Gran Premio del Giappone: disastro Bagnaia, vince Miller

Cade Pecco Bagnaia che allontana di molto le possibilità della vittoria del mondiale, GP del Giappone di MotoGP che va...

auto elettriche colonnina ricarica auto elettriche colonnina ricarica
News12 ore ago

Ricarica auto elettriche: quanto costa in Italia, tra tariffe al consumo e abbonamenti

Prendendo in esame ogni operatore attivo lungo la nostra penisola, vediamo un po’ quanto costa fare la ricarica alle auto...

toyota logo toyota logo
News1 giorno ago

Toyota: chiuso definitivamente lo stabilimento russo

Toyota ha chiuso definitivamente il suo stabilimento russo di San Pietroburgo. Ad annunciarlo la stessa Casa delle Tre Ellissi in...

Auto Elettrica Auto Elettrica
News1 giorno ago

Auto elettriche: Italia tra i Paesi “meno pronti agli EV”

L’Italia è uno dei Paesi meno attrezzati per le auto elettriche: non un’opinione da bar, ma una constatazione dell’ultimo studio...

Sport1 giorno ago

MotoGP, Marquez: “sono lontano dalla condizione fisica ideale”

Il fenomeno spagnolo torna a fare una pole a oltre due anni di distanza dall’ultima, Marc Marquez nel Gran Premio...

Circuito Circuito
Sport1 giorno ago

Moto3, Gran Premio del Giappone: pole di Suzuki, Foggia quinto

La pole position sotto il diluvio del Gran Premio del Giappone di Moto3 va a Suzuki, Foggia con il quinto...

Moto Sport Moto Sport
Sport1 giorno ago

Moto2, Gran Premio del Giappone: disastro Vietti, bene Arbolino

Gran Premio del Giappone di Moto2, in pole va Canet seguito da Aldeguer e Dixon, appena dietro Tony Arbolino. Disastro...

Moto GP Moto GP
Sport1 giorno ago

MotoGP, Gran Premio del Giappone: pole di Marquez

Marquez approfitta delle instabili condizioni meteo per stampare la sua pole nel Gran Premio del Giappone di MotoGP. Il cannibale...

Advertisement
Advertisement