Seguici su

Guide

Revisione: come preparare l’auto, i controlli da fare

donna meccanico

Quali verifiche effettuare per preparare l’auto per la revisione? Ecco la lista dei controlli da eseguire prima di sottoporre il veicolo al controllo tecnico.

La revisione dell’auto è un controllo obbligatorio che riguarda tutti i veicoli e ha come obiettivo principale la sicurezza degli automobilisti, determinando se un veicolo è idoneo o meno a circolare su strada. Si tratta di un’esame completo che include controlli e verifiche su varie componenti dell’auto, sempre con l’obiettivo di garantire la sicurezza. Durante la revisione, vengono esaminati sistemi di pulizia, il funzionamento meccanico, gli avvisatori acustici, la carrozzeria e altri elementi.

Al fine di superare questo esame, che deve essere effettuato dopo 4 anni dalla prima immatricolazione e successivamente ogni 2 anni, e per sentirsi più tranquilli in generale, è possibile effettuare alcune verifiche preliminari prima della revisione tecnica vera e propria.

Il riferimento normativo per la revisione dell’auto è il Codice della Strada, che all’articolo 80 afferma quanto segue: “Il Ministero dei Trasporti stabilisce, attraverso propri decreti, i criteri, i tempi e le modalità per l’esecuzione della revisione generale o parziale delle categorie di veicoli a motore e dei loro rimorchi, al fine di verificare che essi soddisfino le condizioni di sicurezza per la circolazione, di silenziosità e che le emissioni inquinanti dei veicoli non superino i limiti stabiliti”.

Controlli da fare prima della revisione

Prima di effettuare la revisione dell’auto, può risultare vantaggioso e consigliabile effettuare alcune piccole verifiche preventive che permettono di presentare il veicolo alla revisione evitando il rischio di un esito negativo durante il controllo tecnico.

Verifica dello stato degli pneumatici

Un elemento di fondamentale importanza sottoposto alla revisione sono gli pneumatici, i quali devono trovarsi in buone condizioni. Innanzitutto, devono rispettare le dimensioni indicate nel libretto di circolazione in conformità alla legge, ossia devono essere dello stesso tipo su entrambi gli assi, non devono presentare danni o lesioni e devono avere una profondità del battistrada superiore a 1,6 millimetri (al di sotto di tale limite, non sono idonei per la circolazione).

Inoltre, devono essere adeguatamente gonfiati e avere uno spessore adeguato, il quale può essere verificato inserendo una moneta da 1 euro in una delle principali scanalature (per superare il test, il battistrada deve raggiungere la parte argentea della moneta). Anche i cerchioni devono essere in buone condizioni e non presentare deformazioni.

Corretto funzionamento delle luci

Successivamente, è necessario effettuare una verifica delle luci dell’auto, comprese le luci dei fari, le luci di posizione, le luci dei freni, gli indicatori di direzione e tutte le lampadine all’interno dell’abitacolo. È fondamentale che tutti i fari dell’auto siano completamente funzionanti. Pertanto, prima di sottoporre l’auto alla revisione, è consigliabile controllare attentamente ogni singola lampadina relativa alle luci di posizione, alle luci abbaglianti, ai fari anabbaglianti, agli indicatori di direzione, alle luci di posizione, alle luci di arresto, alla luce di retromarcia, ai fendinebbia e ai retronebbia, nonché alle luci di segnalazione.

È importante prestare attenzione anche allo stato dei fari anteriori, i quali non dovrebbero essere eccessivamente opachi o ingialliti, poiché ciò potrebbe influire negativamente sulla visibilità e sulla sicurezza. Per verificare il corretto funzionamento di tutte le luci, si può chiedere l’aiuto di un amico o effettuare i test di fronte a una grande vetrata per poter osservare il funzionamento delle luci nella parte posteriore del veicolo.

Visibilità e vetri

Durante la revisione, uno dei controlli riguarda la visibilità all’interno del veicolo, che non deve essere ostacolata o compromessa in alcun modo. Pertanto, è estremamente importante effettuare una verifica preventiva dello stato dei vetri, in particolare del parabrezza (eventuali scheggiature possono impedire il superamento della revisione), e assicurarsi che il campo visivo sia completamente libero e non limitato. Inoltre, è fondamentale verificare che gli specchietti retrovisori offrano una visibilità laterale e posteriore adeguata.

Controllare i freni

A questo proposito, è consigliabile effettuare una verifica del sistema frenante, eseguendo alcuni test per accertarsi che l’azione dei freni non presenti problemi e che i dischi e le pastiglie non siano usurati.

Livello dei Fluidi

La seconda fase comprende il controllo dei livelli dei fluidi, che includono l’olio motore, il liquido refrigerante, il liquido dei freni e il liquido lavavetri. È consigliabile anche verificare la presenza di eventuali perdite da uno dei serbatoi.

meccanico auto carrello
meccanico auto carrello

Fumi scuri dalla marmitta

Un ulteriore elemento che può avere un impatto negativo sulla revisione dell’auto è la presenza di fumo denso e scuro durante l’accensione del motore o durante l’accelerazione.

Inoltre, durante la guida, è consigliabile prestare attenzione a eventuali rumori anomali, soprattutto durante le manovre di sterzo o i cambi di marcia. In caso di rilevazione di tali rumori, è sempre preferibile far controllare l’auto da un meccanico prima di sottoporla alla revisione.

Carrozzeria e interni

È consigliabile esaminare anche la carrozzeria del veicolo, controllando la presenza di eventuali danni evidenti o segni di corrosione su determinate parti. Inoltre, è necessario effettuare le opportune verifiche all’interno dell’auto, in particolare per quanto riguarda il corretto funzionamento delle cinture di sicurezza. Si deve verificare che gli arrotolatori funzionino correttamente e che il richiamo della cintura non sia lento o irregolare (in caso contrario, potrebbe essere necessario lubrificare il nastro con uno spray specifico).

Inoltre, è importante controllare se il sistema dell’airbag è funzionante. La verifica è molto semplice: se, quando si avvia il motore, la spia dell’airbag appare sul cruscotto e scompare dopo una decina di secondi, significa che l’airbag funziona correttamente. Se, al contrario, la spia rimane accesa o non si accende affatto, significa che il sistema presenta un’anomalia.

L’ultimo elemento interno da verificare è il sistema dei sedili, che devono essere ben fissati e facilmente regolabili.

Integrità della targa

Il primo passo da compiere è verificare lo stato della targa, che non deve presentare danni, non deve essere alterata e deve essere chiaramente leggibile. In altre parole, è necessario che tutto sia conforme alle informazioni riportate sulla carta di circolazione.

Dotazioni obbligatorie

In ogni Paese esistono leggi specifiche che regolamentano le dotazioni obbligatorie per i veicoli, cioè gli oggetti o le attrezzature che devono essere presenti nell’auto in modo obbligatorio. In Italia, tali obblighi riguardano sono legati alla presenza di: gilet catarifrangente, triangolo retroriflettente, catene da neve (in inverno in caso di mancanza di pneumatici invernali).

Sanzioni se non si fa la revisione

L’articolo 80, comma 14 del Codice della Strada elenca le sanzioni previste per chi guida un veicolo non sottoposto alla revisione obbligatoria.

In tal caso, si incorre in una sanzione amministrativa che comporta il pagamento di una multa che varia da € 173 a € 694, con la possibilità di raddoppiare in caso di recidiva, cioè se non è la prima volta che il veicolo viene fermato per la stessa violazione.

D’ora in avanti, l’unico motivo per cui è consentito utilizzare l’auto è per recarsi alla revisione. Se il veicolo circola per altre ragioni senza aver effettuato la revisione, è prevista un’ulteriore sanzione che comporta il pagamento di una somma che va da € 1.998 a € 7.993. Inoltre, è previsto il fermo amministrativo del veicolo per 90 giorni e, in caso di recidiva, la confisca amministrativa.


Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © - MM

Advertisement
Advertisement

Leggi Anche

Volkswagen Tiguan Volkswagen Tiguan
News1 giorno ago

Nuova Volkswagen Tiguan: rivoluzione green nel segmento dei SUV

Volkswagen svela la terza generazione della Tiguan, un connubio di efficienza, tecnologia e comfort che promette di ridefinire gli standard...

Mercedes EQE Suv Mercedes EQE Suv
News1 giorno ago

Mercedes-Benz ridimensiona la corsa all’elettrico

Cambio di marcia nel percorso verso l’elettrificazione: Mercedes aggiusta le aspettative e conferma gli aggiornamenti dei motori endotermici. La transizione...

smartphone automobile smartphone automobile
News2 giorni ago

Sicurezza stradale: verso la sospensione della patente per uso dello smartphone

Nuove norme contro l’uso dello smartphone alla guida in Italia: sospensione della patente, multe e obiettivi della riforma. In Italia,...

Unione Europea, Bruxelles Unione Europea, Bruxelles
News2 giorni ago

Rinnovo energetico in UE: il futuro delle auto tra benzina, diesel ed e-fuel

La rivoluzione delle politiche automobilistiche dell’UE: stop a benzina e diesel, l’impegno verso gli e-fuel e la revisione del 2026....

Incentivi Auto Incentivi Auto
News3 giorni ago

Ecobonus 2024: guida agli incentivi

Come l’Ecobonus 2024 può farti risparmiare fino a 13.750€ sull’acquisto di auto elettriche o eco-compatibili in Italia. L’Ecobonus 2024 segna...

Dacia Spring Dacia Spring
News3 giorni ago

La nuova Dacia Spring: un restyling rivoluzionario

Il nuovo design, gli interni rivoluzionati, le prestazioni efficienti e le avanzate dotazioni di sicurezza della Dacia Spring 2024. La...

Autovelox Autovelox
News4 giorni ago

Nuove regole per l’uso degli autovelox: rivoluzione in arrivo

Le nuove regole 2024 sugli autovelox: limiti per l’installazione in città e superstrade, misure per la trasparenza e la sicurezza...

colonnina ricarica auto elettrica casa colonnina ricarica auto elettrica casa
News4 giorni ago

L’Italia avanza nel settore della mobilità elettrica: punti di ricarica in crescita

Come l’Italia si posiziona come leader europeo nella rete di ricarica per veicoli elettrici, con un’analisi dettagliata dell’espansione. L’Italia si...

Multa Multa
News5 giorni ago

Ricavi da multe stradali: comuni italiani a confronto

Analisi dettagliata degli incassi da multe stradali nei Comuni italiani nel 2023, con focus sulle disparità regionali. Nel corso del...

Alpine A290 Alpine A290
News5 giorni ago

Alpine A290: rivoluzione elettrica nelle sportive, test Invernali in Lapponia

L’innovativa Alpine A290 elettrica affronta le sfide del freddo estremo per dimostrare le sue prestazioni uniche. In un audace display...

Christian Horner Christian Horner
Sport5 giorni ago

Red Bull: il futuro di Horner è in bilico, ecco chi può sostituirlo

Il destino di Christian Horner in Red Bull è incerto a causa delle accuse a suo carico. Ecco i possibili...

Ferrari 499P, 2024 Ferrari 499P, 2024
Sport6 giorni ago

Ferrari 499P: ecco la nuova livrea 2024

Come la Ferrari si prepara a dominare la stagione 2024 del World Endurance Championship con la sua hypercar 499P. La...

Advertisement
Advertisement
nl pixel